Inchieste / 19 Maggio 2014

La sanità in Puglia s’inchina al “Cerignola power”, per il dopo Manfrini c’è Pippo. E vai “Liscio” con Follieri

Attilio Manfrini prepara la successione alla direzione generale dell’Asl di Foggia. Non poteva essere più favorevole al “Cerignola power” lo scacchiere attuale nella sanità regionale. Con l’assessore regionale alla Salute, Elena Gentile, da una parte, e il responsabile di gran parte dei progetti, il geometra Giuseppe Liscio, dall’altra. Quest’ultimo, entrato nell’azienda da 1,2 miliardi di euro l’anno come centralinista, ha bruciato le tappe: “Si sta laureando con una tesi sulle società in house – ha confidato Manfrini -, poi potrà fare il direttore generale…”.

Di
Change privacy settings