Inchieste / 10 Maggio 2014

Da Mario Luciano Romito al boss Pacilli, storia recente della faida garganica

Mario Luciano Romito è uno dei personaggi più conosciuti nella storica faida del Gargano. L’uomo, tornato ieri in carcere (a Frosinone) per una vecchia rapina, era ritenuto, all’epoca della guerra di mafia, il referente del sodalizio criminoso. Oggi Romito ha 47 anni e un bel curriculum alle spalle. Nel suo recente passato figurano anche alcuni agguati nei quali si è salvato da morte certa per pura fatalità. Ripercorriamo gli ultimi anni di faida nel Gargano, dagli omicidi alle estorsioni, fino all'arresto del boss, Giuseppe "U Montanar" Pacilli, uomo chiave di tutta la baracca.

Di
Change privacy settings