Doccia fredda per il Foggia, rimonta due gol ma viene beffato all’ultimo minuto. Vince il Giugliano

Satanelli in gol con Frigerio e Tonin dopo il doppio svantaggio. Ma in pieno recupero Salvemini regala i tre punti ai padroni di casa

Foggia in trasferta per dare continuità alla vittoria sul Messina. Gallo schiera Dalmasso, Rizzo, Di Pasquale, Peralta, Sciacca, Petermann, Frigerio, Di Noia, Costa, Nicolao, Vuthaj. Il Giugliano di Di Napoli oppone Sassi, Berman, Oyewale, Felippe, Salvemini, Rizzo, Gladestony, Poziello, Biasiol, Gomez, Di Dio.

Primi dieci minuti senza particolari emozioni ma all’11’ i padroni di casa passano in vantaggio: Rizzo batte Dalmasso con un sinistro che non lascia scampo al portiere rossonero: 1 a 0. Gli ospiti provano a reagire ma senza mai rendersi pericolosi dalle parti di Sassi. Al 43′, sugli sviluppi di un angolo, Vuthaj colpisce di testa ma la palla è forse respinta con un braccio da Oyewale. Nulla di fatto. Si va negli spogliatoi con il Giugliano avanti di una rete.

La situazione per il Foggia si complica al 51′: cross basso, Dalmasso ribatte ma sulla ribattuta Di Dio sigla il 2 a 0. I rossoneri provano a reagire ma senza incidere: al 71′ Ogunseye, entrato al posto di Vuthaj, calcia in porta ma Sassi manda in angolo. Sugli sviluppi del corner Frigerio stacca di testa e accorcia le distanze: 2-1.

I satanelli vanno all’assalto del pareggio che acciuffano durante i 5 minuti di recupero. In gol Tonin, entrato al posto di Peralta, che trova il gol sfruttando un errore di Oyewale. Ma non è finita. Al 94′ Salvemini lanciato in profondità supera Di Pasquale e buca Dalmasso. Doccia fredda per il Foggia alla settima sconfitta stagionale. (foto da Facebook Calcio Foggia 1920)



In questo articolo: