Michele Emiliano sui Monti Dauni: “Area straordinaria. Quasi quasi trasferisco qui la mia presidenza”

Il governatore è intervenuto questa mattina nella sala consiliare del Comune di Troia per incontrare i 29 sindaci dell’Area Interna Monti Dauni

“C’è massima attenzione per i Monti Dauni. Quasi quasi trasferisco la mia presidenza qui, un’area straordinaria per vivere”. Lo ha detto il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano intervenuto questa mattina nella sala consiliare del Comune di Troia per incontrare i 29 sindaci dell’Area Interna Monti Dauni. L’evento organizzato in occasione dell’assemblea presieduta dal coordinatore di Snai Monti Dauni, Raimondo Giallella, sindaco di Pietramontecorvino. Presente anche il vice presidente regionale, Raffaele Piemontese.
Emiliano ha parlato di “flussi migratori per ripopolare i piccoli comuni. Potranno dare una grossa mano alla manodopera che purtroppo da noi manca”. A parere del governatore, il “flusso migratorio va gestito in modo intelligente per far fronte allo spopolamento”.

Ha poi insistito sul piano energetico pugliese “per concedere energia a prezzo calmierato nelle zone come il subappennino dove si produce energia rinnovabile, con impianti tecnologici innovativi”. Emiliano ha inoltre affermato che oggi “la qualità della vita è migliore nei piccoli comuni. Si può fare l’architetto a Parigi lavorando da Troia o da Accadia”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui