Presentati gli eventi del “Foggia Estate”, la Regione sponsorizza lo show di Arbore. Landella-Giuliani: parole al miele

L’arrivo della star per il giorno della festa patronale è stato anticipato in tv. Renzo Arbore – come Riccardo Muti che ha aperto la stagione al Giordano – ha fatto sapere in anticipo che sarebbe stato a Foggia per il 15 agosto. Spiazzato dall’annuncio, il Comune fa sapere in conferenza stampa  che la stagione durerà oltre due mesi con cinema all’aperto, spettacoli per bambini, musica nelle piazze sul modello di ‘Libando’ e una collaborazione quest’anno più stretta fra assessorato ai servizi sociali di Erminia Roberto, assessore in carica, e cultura. “Ci occuperemo della domenica degli anziani – ha detto Anna Paola Giuliani – e di riportare le famiglie in villa”. In piazza Mercato, dove sono previste le proiezioni, per gli anziani sarà gratuita sia la visione del film sia il trasporto con i mezzi dell’Ataf. Impossibile, almeno per quest’anno, la riapertura di un altro importante contenitore culturale della città, il teatro Mediterraneo, ma non è detto, preannuncia l’assessore alla cultura. 

La conferenza di presentazione (2)Spazio alla lettura con la rassegna ‘Leggo quindi sono’, impulso al ritorno della tradizione jazz di Foggia voluto dal dirigente Carlo Dicesare che si è avvalso della collaborazione del Moody jazz cafè: “In piazza Battisti  assisterete ad una bella coreografia. L’area con i corridoi laterali si presta a questa disposizione. Trecento posti a sedere con prezzo dai 20 euro fino ai dieci delle ultime file. Gli altri in piedi. Il Moody jazz da anni si occupa di promuovere questo genere musicale”. Da domani i biglietti saranno disponibili sul sito del teatro Giordano, previsto anche un abbonamento per i tre concerti. L’8 luglio  si esibisce il Kenny Garret Quintet. Altri appuntamenti in programma per il 12 e il 13.

Coinvolto nell’estate cittadina anche il palazzetto dell’arte con varie mostre. Tornano le bande musicali per il centro storico con gli artisti di strada. Gli spettacoli sono stati organizzati con la collaborazione della Fondazione Banca del Monte, il 15 agosto la Regione Puglia sponsorizza lo show di Renzo Arbore: “E’ stato l’assessore Leo Di Gioia – ha spiegato il sindaco – che ha abbracciato quest’idea di dare una notte magica alla città”.

Costo della rassegna 70mila euro. Durate la conferenza stampa (presenti anche il presidente della commissione servizi sociali Antonio Vigiano e Nicola Russo), scambio di complimenti fra il sindaco Landella e Anna Paola Giuliani: “E’ il mio assessore personale, mia diretta espressione, è lei l’ideatrice del cartellone estivo”. “Lieta di essere una tua personale espressione, per me la conferenza stampa non poteva iniziare in modo migliore”, la risposta della responsabile del settore.

Com’è noto la giunta in questi giorni è in fase di riassetto e sulla completezza dei nomi dal palazzo filtra poco. In questo modo il sindaco ha fissato almeno un tassello. “I problemi politici non fermano un settore in cui abbiamo dato un segnale di discontinuità con la riapertura del Giordano. La stampa continua a denigrarci ma noi siamo il centrodestra del fare”. Questo l’incipit di Landella che ripercorre il sentiero dell’anno scorso e punta sull’ “orgoglio di essere foggiani, il risveglio delle coscienze, investire qui si può”. E’ anche una questione di “sorriso”: “Ridare una motivazione  a questa città che in dieci anni di centrosinistra è caduta in una depressione socioeconomica. Con la cultura si risvegliano le coscienze”.

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]