“Prendiamoci la città”. Minchia, questo candidato ha le idee chiare…

Dimmi la verità: Ci sei o ci fai? Come ca…mion Ti è venuto uno slogan così.

MI PER… METTA, CANDIDATO INNOMINABILE.

Innominabile perchè non posso farti pubblicità dopo quello che hai
combinato.
Dimmi la verità:
Ci sei o ci fai?
Come ca…mion Ti è venuto uno slogan così.
Inquietante, arrogante, aggressivo, intimidatorio.
“PRENDIAMOCI LA CITTA’.
Minchia.
Idee chiare.
Questa è la città e Noi ce la prendiamo.
Noi chi?
La prendiamo come?
Per farne che?
Prendiamo la città lo hanno detto spesso nella storia.
Cominciando da Achille che voleva prendere Troia.
E tu candidato innominato Ti vuoi prendere Foggia per farne che?
Che, poi, sarebbe più corretto precisare che vorresti prenderti
…. QUELLO CHE RESTA DELLA CITTA’…….
E se quello che resta è quello che è avanzato dalla presa degli altri, di chi
Ti ha preceduto, di chi l’ha presa prima…..
Guarda che Ti butta male.
È avanzato poco, quasi nulla.
Si sono già presi tutto. E non mollano la “presa”.
30/40 anni in Consiglio e non bastano ancora.
Che volete che siano quattro decenni, otto lustri, una vita intera in Consiglio?
Ancora, ancora, gridano indefessi.
Non avessero quasi tutti cambiato partito, riciclerebbero i manifesti di cinque anni fa.
Potevi correggere quel
“PRENDIAMOCI LA CITTA'”, in “PRENDIAMOCI QUEL POCO DI CITTA’ CHE NON SI SONO MAGNATI”.
Più realistico.
Ma un merito ce l’hai, innominato ed innominabile candidato.
Tutto sommato, sei stato sincero.
L’unico sincero.
Tu non hai esitazioni e gliela canti chiaro agli elettori.
Votatemi, teste di minchia, che mica mi piglio la città da solo.
Notate il plurale.
Ce la prendiamo io e qualche amico mio.
E tranquilli.
Se ce la prendiamo, dimenticateVi che la restituiamo.
Una volta e per sempre!



In questo articolo: