Sport, natura e buon cibo a Biccari. Turisti da Puglia, Molise e Campania per la gara di mountain bike sul Monte Cornacchia

Mignogna: “Aree interne grande opportunità per il turismo in Puglia, si può allungare stagione e diversificare”

Una domenica all’insegna dello sport, della natura e del buon cibo. Biccari ancora una volta destinazione turistica per gli amanti delle gite fuoriporta che con l’arrivo dell’autunno riprendono ad animare i borghi dei Monti Dauni. Ieri a Biccari sono giunti da tutta la Puglia, ma anche dal Molise e dalla Campania per partecipare ad una gara di mountain bike sul Monte Cornacchia. Ristoranti tutti pieni a pranzo, poi la caccia al tesoro del Touring Club Italiano e il mercatino di Slow Food.

“Giornata straordinaria – ha commentato il sindaco Gianfilippo Mignogna – per il turismo dei Monti Dauni e per Biccari che da pochi mesi è Bandiera Arancione, un ulteriore marchio di qualità turistico-ambientale che ci consente di rafforzare la nostra comunità ospitale. E da alcuni mesi ad accogliere i turisti ci sono anche gli amici di Argentina e Perù che ormai si sono stabiliti qui da noi insieme a tanti altri stranieri che hanno acquistato casa a Biccari. Tutti si stanno accorgendo che i Monti Dauni sono ormai una destinazione turistica della Puglia, speriamo che se ne accorgano anche in Regione”.

Soddisfazione anche da parte degli organizzatori coordinati dalla presidente della Pro Loco e referente del Touring Club, Maria Costantina Mormando. “Con impegno ed entusiasmo i nostri ragazzi hanno accolto come sempre i numerosi visitatori. Facciamo il possibile per mantenere vive le tradizioni, tutelando il patrimonio locale e animando il nostro territorio attraverso questi eventi e manifestazioni”.



In questo articolo: