Gino Lisa, scintille Piemontese-Barone: “Merito di Toninelli”, la replica “vostro impegno vale il 5%”

“È evidente che questo è un risultato della Regione Puglia e voglio dare merito al presidente Emiliano”. Ma la pentastellata fa un appunto al collega di giunta

Scintille tra Raffaele Piemontese e Rosa Barone durante il volo di familiarizzazione all’aeroporto “Gino Lisa” della compagnia Lumiwings. I due assessori del governo Emiliano si punzecchiano nel giorno del primo volo di familiarizzazione dallo scalo di Foggia. Tutto è partito dall’affermazione dell’assessora al Welfare che, invitata dal governatore a rilasciare qualche dichiarazione sostiene che “è merito anche di Toninelli“.

Poi l’intervento del vicepresidente: “Sulle cose dobbiamo essere chiari – ha dichiarato -, conosco le carte e conosco il dossier. È evidente che questo è un risultato al 95% della Regione Puglia e voglio dare merito al presidente Emiliano, se non ci avesse scommesso non l’avremmo fatto. Dopodiché su questa infrastruttura ci abbiamo messo i soldi noi, lo abbiamo sbloccato e abbiamo lavorato, tant’è che oggi siamo qui: chi ha trovato la compagnia, chi ha stimolato il mercato, chi ha fatto i lavori, chi ha fatto le opere… A fronte di tutte le carte presentate, tutte in ordine, ci mancherebbe altro, è chiaro che non poteva negarcelo il ministero all’epoca”. Il riferimento è alla firma del nulla osta all’allungamento della pista nel 2019, epoca in cui Danilo Toninelli era ministro. “L’importante è che diciamo la verità, che era tutto bloccato a Bruxelles e che l’ha fatto la Regione Puglia”, ha detto Piemontese. “Ma il Sieg è stato sbloccato a Roma”, la replica di Barone, che ha concluso: “L’importante ora è che si possa volare da Foggia”.



In questo articolo: