Anziana strappata alla morte nel Foggiano dopo 40 minuti di rianimazione. I medici: “Di nuovo in vita improvvisamente”

Cruciale l’intervento dell’equipe medica composta da Paolo Monaco, Mariella Cammisa, Bartolomeo Goduti e Francesco Montrone

Salvata dopo 40 minuti di rianimazione. È successo a Bovino dove un’anziana di 90 anni in arresto cardiaco è stata soccorsa da una equipe medica composta da Paolo Monaco, Mariella Cammisa, Bartolomeo Goduti e Francesco Montrone.

“La signora era clinicamente morta – hanno spiegato gli operatori -. Non c’era battito. Ma l’insistenza attraverso l’Rcp e l’adrenalina ha riportato i battiti dopo circa 40 minuti. Improvvisamente era ancora viva”.

L’anziana si trova al Riuniti di Foggia: “Non si può dire che sia del tutto fuori pericolo perché attualmente è in coma, ma la famiglia e tutti noi speriamo possa riprendere conoscenza al più presto”.

Vicenda molto simile era accaduta meno di un anno fa ad un’altra persona soccorsa e strappata alla morte nella piccola Celle San Vito. In quel caso fu decisivo l’intervento dei soccorritori da Castelluccio Valmaggiore. (foto archivio)



In questo articolo: