Una donna di 37 anni salvata dopo un’ora e 20 di massaggio cardiaco. “Sembrava morta, poi il lieto fine insperato”

È successo nella piccola Celle San Vito, decisivo l’intervento dei soccorritori da Castelluccio Valmaggiore. I parenti erano disperati ma ora la paziente sta meglio ed è ricoverata a Foggia

Hanno visto la morte, ma poi l’incredibile lieto fine. Ieri sera nella piccola Celle San Vito, una giovane donna di 37 anni è andata in arresto cardiocircolatorio. L’ambulanza, allertata alle 23:08 di ieri sera, partita da Castelluccio Valmaggiore, è giunta a Celle alle 23:15. La paziente era incosciente. “Abbiamo predisposto il massaggio cardiaco a terra – raccontano i soccorritori a l’Immediato -. Le operazioni sono durate circa un’ora e venti. Aveva gli occhi sbarrati, i parenti piangevano a dirotto, erano disperati. Sembrava tutto inutile. Ma poi la paziente ha ripreso a respirare molto lentamente. A quel punto, con il supporto dell’automedica, l’abbiamo trasferita, cosciente, al Policlinico Riuniti di Foggia. Nel tragitto parlava con noi e con i familiari, questi ultimi passati dalla morte alla vita nel giro di un’ora e venti minuti. Ora la 37enne è ricoverata per accertamenti in ospedale”.

L’intervento è stato eseguito dall’autista soccorritore Rocco Paglia, dal soccorritore Raffaele Urbano e dall’infermiere Domenico Barrea. Insomma, una storia a lieto fine dopo estenuanti momenti drammatici. (In alto, la postazione 118 di Castelluccio Valmaggiore)

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come