Ventennale della canonizzazione di Padre Pio. Il cardinale Marcello Semeraro darà il via ad una serie di iniziative

Inizia con il cardinale Marcello Semeraro la commemorazione per il ventennale della canonizzazione di Padre Pio. Sarà il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, il cardinale Marcello Semeraro, ad aprire ufficialmente la serie di iniziative dell’anno commemorativo per il ventennale della canonizzazione di san Pio da Pietrelcina, che si concludera it 16 giugno 2022. Lo ha annunciato ieri sera il padre rettore del santuario di San Giovanni Rotondo, fr. Francesco Dileo, durante la vespertina Messa presieduta nella chiesa inferiore intitolata al Santo da padre Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia — Vieste — San Giovanni Rotondo, presidente di “Casa Sollievo della Sofferenza” e direttore generale dei “Gruppi di preghiera di Padre Pio”.

Sabato 26 giugno 2021, alle ore 18, il porporato di origini pugliesi presiederà una solenne concelebrazione eucaristica nel santuario di Santa Maria delle Grazie.
Subito dopo, alle ore 19,30, nel medesimo Santuario, sarà presentato libro Diario spirituale di mons. Valentino Vailati, l’arcivescovo di Manfredonia — Vieste che ha presieduto il Tribunale ecclesiastico della Causa di beatificazione e canonizzazione di Padre Pio, recentemente pubblicato dalla “Edizioni Padre Pio da Pietrelcina”. Dopo i saluti di padre Franco Moscone e di fr. Maurizio Placentino, ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio, interverrà mons. Domenico Umberto D’Ambrosio, arcivescovo emerito di Lecce e curatore della pubblicazione. A seguire, il card. Marcello Semeraro, terrà la sua relazione sul tema “Per un controllo della mia anima”, sottotitolo del libro, scelto dallo stesso mons. Vailati. Modererà il dr. Stefano Campanella, direttore di Padre Pio Tv. Entrambi gli eventi saranno trasmessi in diretta su Padre Pio Tv (LCN 145 del digitale terrestre; 445 di TivùSat e 852 di Sky), mentre la messa delle ore 18 sarà diffusa anche in mondovisione grazie a un accordo di collaborazione tra l’emittente dei frati cappuccini e it network cattolico americano EWTN.



In questo articolo: