Elettrodomestici cannibalizzati a San Severo, sequestro di un veicolo e due persone denunciate dalla polizia locale

La Polizia Locale di San Severo ha eseguito un Decreto di Sequestro Preventivo di un veicolo utilizzato per la commissione del reato di trasporto e abbandono di rifiuti speciali RAEE. Il Decreto di Sequestro Preventivo del veicolo è stato emesso dal gip del Tribunale di Foggia Dello Iacovo su richiesta del pm – coordinatore delle indagini – Marco Gambardella.

I due soggetti denunciati, destinatari della informazione di garanzia, identificati nel corso delle accurate indagini, risponderanno del reato p. e p. art. 110 C.P. e art. 256 comma 1 D.Lgs n.152/2006 perché, per mezzo del veicolo sottoposto a sequestro preventivo, in concorso tra loro, effettuavano attività di raccolta, trasporto e smaltimento illecito di rifiuti speciali senza la prescritta autorizzazione. I rifiuti speciali cannibalizzati, di diversa tipologia, tra cui elettrodomestici come TV, schermi e carcasse di frigoriferi, venivano abbandonati con frequenza su terreni agricoli situati nelle zone di via Cantatore e contrada Boschetto creando una grave situazione di insalubrità ambientale. 

Le attività di indagine, iniziate lo scorso mese di febbraio, sono state condotte attraverso accertamenti e monitoraggi delle aree interessate dalla Polizia Locale di San Severo in coordinamento con la Procura della Repubblica di Foggia. Sono ben cinque i sequestri per reati ambientali eseguiti dalla polizia locale di San Severo nel corso del 2021. Tale attività conferma la costante azione strategica di contrasto agli eco-reati posta in essere tra la Procura della Repubblica di Foggia e lo stesso Comando di Polizia Locale.   



In questo articolo: