“Folle ingiustificabili, sarebbe meglio il lockdown generale”, Boccia condivide il modello tedesco. “Priorità mettere in sicurezza il Paese”

“Le foto degli assembramenti mostrano scene ingiustificabili, irrazionali, irresponsabili”. Lo ha detto il ministro agli Affari regionali,  Francesco Boccia, in una intervista al Corriere della Sera. “Comprendo la voglia delle persone di uscire – ha dichiarato il politico pugliese -, ma basterebbe entrare in un ospedale per rendersi conto della condizione generale in cui il Paese si trova. In alcune strade ci sono assembramenti intollerabili, mentre dovremmo sentire ogni giorno dentro di noi il lutto nazionale.

Poi, il riferimento alla Germania che, con meno morti, fa il lockdown generale. “È una scelta che personalmente condivido – ha detto Boccia -. Dobbiamo dirci fino in fondo se la pausa natalizia deve servirci a mettere in sicurezza il Paese o se deve essere guidata solo dalla volontà di favorire il business. In questo momento affari e salute non sono conciliabili. E ho il massimo rispetto per chi ha sulle spalle il peso delle attività economiche”.