Camminata tra gli Olivi con percorsi di trekking, escursioni in bici e degustazioni. Evento nazionale, c’è anche la Capitanata

Domenica 25 ottobre a Biccari (Fg), Caprarica Di Lecce (Le), Carpino (Fg), Castellana Grotte (BA) Fasano (Br), Ruvo Di Puglia (Ba), Sannicandro Di Bari (Ba), Serracapriola (Fg), Trinitapoli (Bt)

Sono Biccari (Fg), Caprarica Di Lecce (Le), Carpino (Fg), Castellana Grotte (BA) Fasano (Br), Ruvo Di Puglia (Ba), Sannicandro Di Bari (Ba), Serracapriola (Fg) e Trinitapoli (Bt) le Città dell’Olio della Puglia protagoniste della quarta edizione della Camminata tra gli olivi, l’evento promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio domenica 25 ottobre in 86 Città italiane. La camminata tra gli olivi di Biccari inizia dal Monastero Santa Maria della Pace in Sant’Antonio da Padova e i partecipanti accompagnati dall’agronomo che spiegherà il territorio, le piante, le tradizioni e tecniche legate alla coltivazione dell’olivo. A Caprarica di Lecce la Camminata tra gli Olivi sarà l’occasione per i bambini ed i ragazzi di ricevere la maglia dell’US Lecce che quest’anno porta l’adesione allo slogan forti come gli ulivi di cui – l’Associazione Nazionale Città dell’Olio è partner. Saranno presenti testimonial dell’US Lecce e sarà organizzata una passeggiata/allenamento tra gli olivi – lungo il percorso della Serre. Inoltre, è previsto un percorso dedicato alla poesia con una Corale per gli Ulivi organizzata dal Fondo dedicato ad Antonio Verri uno dei maestri della Poesia Salentina del 900. La visita al Museo contadino, il pranzo con degustazione di prodotti tipici a base di olio novello, l’incontro di presentazione del progetto “Gargano…Buono di Natura-A tavola con l’olio extravergine di oliva biologico” e il concerto dei Tarant Folk con musiche e balli della tradizione popolare sono gli ingredienti della Camminata tra gli Olivi di Carpino.

A Castellana Grotte si passeggia immersi tra gli oliveti mentre a Fasano il percorso prevede una sosta agli scavi archeologici di Egnazia, alla piana degli ulivi monumentali e alle masserie fortificate. A Ruvo di Puglia l’evento si svolgerà all’interno di un’area densamente coltivata ad oliveto. Esperti e appassionati in varie discipline (geologi, agronomi, storici, ecc.) guideranno i partecipanti alla lettura olistica di questo paesaggio. Un itinerario fra piantagioni secolari e di recente impianto nelle contrade più antiche ci attende a Sannicandro di Bari mentre a Serracapriola sono stati programmati tre giorni di eventi che si concludono con una passeggiata esperenziale che parte dalla piazza principale del paese dominata dall’antico Castello Maresca e prosegue in direzione nord lungo l’ottocentesco viale alberato (Corso Garibaldi) che divide il borgo in due parti. Infine a Sannicandro di Bari ci aspetta un itinerario fra piantagioni secolari e di recente impianto nelle contrade più antiche e coltivate. Tutti i percorsi si svolgeranno in sicurezza, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.

“Non possiamo e non dobbiamo arrenderci – spiega Michele Sonnessa presidente delle Città dell’Olio – vogliamo continuare a vivere e ad emozionarci per le piccole cose come passeggiare tra gli olivi secolari, godersi una merenda di pane e olio, visitare un vecchio frantoio, partecipare alla raccolta delle olive. Oggi più che mai la nostra “Camminata tra gli Olivi” assume un significato particolare. Non è un evento come tanti, ma un’occasione per riscoprire la bellezza dei gesti semplici e dei paesaggi familiari. Crediamo che questo sia anche un modo per promuovere il turismo dell’olio (legge nazionale dal gennaio scorso) e rilanciare l’economia di piccole comunità che vivono di questa cultura”.

“Ringrazio le Città dell’Olio pugliesi che hanno raccolto il nostro invito ad aderire a questa iniziativa che vuole essere un modo per andar avanti e sperare che si possa tornare presto alla normalità – afferma Giovanni Sansonetti, coordinatore regionale delle Città dell’Olio Puglia – la Camminata tra gli olivi con la sua formula originale, unisce turismo sostenibile e racconto del territorio, celebrando la qualità del nostro olio extravergine d’oliva”.



In questo articolo:


Change privacy settings