Vieste vuole lo status di città balneare, la sfida al G20s: “Abbiamo 70 milioni di turisti all’anno”

Si sono conclusi questa mattina a Vieste i lavori della terza edizione del G20s, il summit delle principali località balneari italiane. La sfida delle 26 spiagge più visitate d’Italia era ambiziosa: identificare l’ambito giuridico all’interno del quale inserire lo status di “Città Balneare”.
 Una sfida complessa ma indispensabile per presentare al Governo le istanze di un settore fondamentale per la nostra economia, capace di attrarre più di 70 milioni di turisti all’anno.Stiamo chiudendo una stagione che possiamo definire positiva”, dichiara Giuseppe Nobiletti, sindaco di Vieste, “soprattutto se pensiamo alla drammatica situazione in cui ci trovavamo ad aprile quando tutto sembrava compromesso. Poi c’è stata la forte presa di posizione di tutti noi sindaci del G20s e l’intero comparto ha dimostrato una grande forza di reazione. Adesso però deve iniziare l’iter per il riconoscimento giuridico delle peculiarità delle realtà turistiche balneari. Durante il summit abbiamo evidenziato dei punti fermi da cui partire. Il percorso poi seguirà i tempi della politica, ma noi come G20s iniziamo già da oggi a fare pressione perché sia il più veloce possibile”.

Diretta streaming del convegno conclusivo della terza edizione del G20s in corso di svolgimento a Vieste

Posted by Comune di Vieste on Thursday, October 1, 2020





Change privacy settings