Carnevale a Manfredonia, associazioni e scuole (a titolo gratuito) si rimboccano le maniche per organizzarlo. Attivata raccolta fondi

“Partecipazione a titolo gratuito di numerosi soggetti che hanno già messo a disposizione le proprie idee e la propria opera per garantire la buona riuscita della manifestazione”

Manfredonia riparte dal Carnevale per gettarsi alle spalle lo choc dello scioglimento per mafia del Comune. Le associazioni culturali della città, Coltiviamo l’Amicizia, La Fenice, Magicaboola, Anime del Sud, Neverland, Gruppo spontaneo “New generation” degli alunni dell’I.T.E.S. “Toniolo”, gli alunni del Liceo “Galilei – Moro”, il Gruppo Spontaneo “La Ciambotta di Manfredonia Shiftposting”, Gymnasiandfriends che unitamente alla Pro Loco hanno richiesto alla commissione straordinaria di poter organizzare la prossima edizione del Carnevale, sono già al lavoro per approntare i preparativi della manifestazione dell’evento di lancio (SandAndùne, màscekere e sùne) che si terrà il 17 gennaio nell’auditorium comunale “C. Serricchio” a Palazzo dei Celestini. Novità di quest’anno, il ritorno dei “Forbicioni”, Franco Rinaldi e Lello Castriotta.

La scelta della commissione straordinaria nell’assegnare l’organizzazione della 67^ edizione del Carnevale di Manfredonia in favore di queste realtà, con a capofila la Pro Loco locale che respinge al mittente i recenti attacchi, ha sortito tra la cittadinanza attiva un effetto dirompente, tanto da avvicinare in poche ore associazioni e singoli cittadini al Comitato spontaneo che si è costituito.

“È sorprendente la volontà di partecipazione a titolo gratuito di numerosi soggetti che hanno già messo a disposizione le proprie idee e la propria opera per garantire la buona riuscita della manifestazione – fanno sapere dalla Pro Loco –: tale condivisione è il frutto di forze fresche e nuove che finalmente hanno l’opportunità di prestare la propria opera a servizio dell’intera comunità a dimostrazione dell’attaccamento sia all’evento in sé che alla storia delle proprie origini”.

Tra le partnership già avviate si annovera la collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Manfredonia, associazioni di categoria di commercianti e artigiani, associazioni dei carristi, associazioni teatrali, gruppi spontanei, altre associazioni riconosciute: inoltre, nella giornata di lunedì prossimo, sono stati convocati i dirigenti di tutti gli Istituti Scolastici comprensivi della città per affinare i preparativi della sfilata delle meraviglie che coinvolge circa un migliaio di bambini e che si terrà domenica 23 febbraio. Per la Pro Loco, “punto di forza dell’intera manifestazione”.

L’evento si svolgerà senza alcun onere a carico dell’amministrazione comunale, anche alla luce della precaria situazione economico-patrimoniale dell’ente: pertanto le associazioni promotrici dell’evento hanno già attivato una raccolta fondi tra i privati che intendono investire nella manifestazione carnascialesca.

L’obiettivo è riappropriarsi dei propri spazi con idee innovative e con la partecipazione attiva nella creazione di eventi e manifestazioni che diano finalmente lustro alla città sipontina.



In questo articolo:


Change privacy settings