Il Foggia passa il turno di Coppa Italia allo Zaccheria: 4-3 ai rigori contro il Nardò

Non sono bastati i 90 minuti di gioco per decidere la squadra vincitrice. Alla fine la spuntano i rossoneri, in gol dal dischetto Gentile, Iadaresta, Russo e Gemmi

Si riaccendono le luci allo Zaccheria. Il nuovo Calcio Foggia, dopo la vittoria a Brindisi lo scorso mercoledì, ha sfidato il Nardò nel primo turno della Coppa Italia di Serie D. Si è andati avanti fino ai rigori ma alla fine hanno vinto i padroni di casa per 4 a 3 dopo lo 0-0 dei 90 minuti. 

Mister Mancini schiera il 3-5-2 con Fumagalli tra i pali; Salines, Cadili, Loschiavo in difesa; Di Jenno, Salvi, Gentile, Campagna, Gemmi in mezzo al campo; Iadaresta e Salatino in avanti. Giro campo e applausi prima del calcio d’inizio per il presidente Roberto Felleca e la socia Maria Assunta Pintus. Spettacolo dagli spalti della curva Nord e Sud con fumogeni e cori per iniziare al meglio la stagione in Serie D.

Primo tempo. È subito monologo rossonero: all’11’ è Campagna ad avvisare Mirarco con un bel tiro dal limite dell’area. I salentini faticano ad affacciarsi dalle parti di Fumagalli, ma prendono più coraggio dalla mezz’ora con Frisenda e Avantaggiato. Gli ospiti però non si rendono particolarmente pericolosi. 

Secondo tempo. Ad inizio ripresa Gentile subisce fallo e va giù: punizione per i rossoneri ma nulla di fatto. Mister Mancini cambia: dentro Russo e Kadi per Salatino e Di Jenno. Poche grandi occasioni in campo e ritmi bassi. Poco dopo fuori Loschiavo (ammonito) per Cannas. Chance per Gentile che per due volte si invola verso l’area di rigore ma senza tirare in porta. Finisce la partita di Campagna entra Di Masi. Dominio rossonero in campo ma il risultato non si sblocca oltre il 95′. Si va ai rigori. Gentile, Iadaresta, Russo e Gemmi a segno per i rossoneri. Vince il Foggia! Domenica 1 settembre l’esordio in campionato a Fasano.



In questo articolo: