Nuovo centro per anziani nei Cinque Reali Siti. Intitolato a Santeramo, il “nonno” dei carapellesi

Offre vari servizi di natura socio-assistenziale alle persone della terza età

Carapelle ha finalmente il suo Centro Diurno per Anziani. È stato inaugurato ieri ed intitolato a Michele Santeramo detto “Ngleis”, un noto anziano di Carapelle benvoluto da tutti e considerato il ‘nonno’ dei carapellesi.

Il Centro diurno per anziani è una struttura che offre vari servizi di natura socio-assistenziale alle persone della terza età. Ha la finalità di essere un punto d’incontro, di aggregazione e sono un utile strumento di integrazione sociale e di serenità. Grazie al sindaco Umberto Di Michele, il Comune di Carapelle ha potuto inaugurare una struttura importantissima per il paese.

Al taglio del nastro, presenti Rino Pezzano, presidente dell’ambito territoriale del Pian Sociale di Zona, il Comune di Ascoli Satriano con l’assessore Rosa Radogna, tutti gli amministratori comunali di Carapelle, il parroco Don Claudio Barbone, che ha benedetto il centro, le autorità civili, le associazioni locali (Avis, Associazione Nazionale Carabinieri, Proloco, UniTre e Voce Nostra) e numerosi anziani del paese.

Il centro è gestito dalla Cooperativa Apulia e la sua presidentessa Rosa Colucci. Si occuperà di mettere in sinergia l’esperienza dell’anziano e la voglia di fare del giovane, per una serie di servizi utili al territorio, con una particolare attenzione alla propria città. A Carapelle è stata portata un’ambulanza, che resterà a disposizione in modo stabile del Centro Diurno e dei volontari, utile a tutti i servizi socio-sanitari.