Il capo della polizia a Foggia: “Qui grandi sforzi hanno portato a risultati significativi”

Tanti i temi trattati da Gabrielli durante la sua visita nel capoluogo danno. Dai migranti nei ghetti: “Queste persone non possono volatilizzarsi” alla mafia locale, “per troppo tempo sottovalutata”. Una battuta anche sui comuni a rischio scioglimento

Foggia è in cima al tabellone delle province più attenzionate dalle forze dell’ordine. Lo conferma il capo della Polizia, Franco Gabrielli oggi in visita in Questura e in Prefettura. “Non ci sono capi o comandanti, se ci sono dei risultati in questo territorio è perché uomini e donne della Polizia tirano la carretta”, ha specificato commentando il fatto che nei prossimi anni andranno in pensione 40mila agenti.

Gabrielli ha parlato con la stampa di numerose questioni – riportate nel video in alto -. Dai migranti nei ghetti: “Queste persone non possono volatilizzarsi” alla mafia nel Foggiano, “per troppo tempo sottovalutata”. La parola “sottovalutazione” è stata pronunciata spesso dal capo della polizia.

Piena fiducia nel prefetto Massimo Mariani, infine, riguardo alla questione dei due comuni, Manfredonia e Cerignola, dove si sono insediate le commissioni prefettizie e che ora sono a rischio scioglimento per infiltrazioni mafiose. “Il prefetto è uno che ha lavorato anche al possibile scioglimento del consiglio comunale di Roma” – ricorda al fine di evidenziare l’esperienza di Mariani nel settore.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: