Il vizio del gioco divora Foggia, sempre più soldi bruciati alle slot e ai Gratta&Vinci

Vertiginoso aumento di denaro speso alle macchinette nel capoluogo dauno. Da 39,5 a 44,12 milioni per giocare alle AWP, meglio conosciute come “new slot”

Pubblicati in queste ore i dati di “Italia delle slot 2”, la piattaforma del Gruppo Gedi che analizza il vizio del gioco nel Belpaese. Focus sul comune di Foggia, città che registra una popolazione di 151.372 abitanti con un reddito pro-capite pari a 17.387,18 euro.

Nel capoluogo dauno le giocate pro-capite a tutti i giochi gestiti dallo Stato e alle slot nel 2017 – ultimo anno analizzato – è di 917 euro.

Foggia è al posto numero 2.202 su 7954 comuni italiani nella classifica generale per giocate pro- capite. Considerando le città delle stesse dimensioni è al posto numero 119 su 130 comuni sopra i 50mila residenti e fino a 200mila residenti sempre nella classifica generale per giocate pro-capite.

I soldi spesi in giocate nel 2017 a Foggia è di 138,92 milioni. I soldi vinti dalle giocate 109,94 milioni. Gli incassi ammontano a 69,38 milioni di euro, 62,30 nel 2016. Calato il numero delle slot presenti in città: 580 contro le 599 dell’anno precedente.

Preoccupante aumento rispetto al 2016

Ma a cosa si gioca di più a Foggia? Nella speciale classifica svettano le Awp, meglio conosciute come “new slot”, apparecchi elettronici che accettano solo monete e possono essere installati anche in bar e tabaccherie: ben 44,12 milioni spesi (39,5 nel 2016). Seguono le Lotterie istantanee (Gratta e Vinci) a 27,93 milioni. Terzo posto per le Videolottery (o VLT), ovvero quelle macchinette presenti in locali dedicati e che consentono giocate e vincite più alte rispetto alle AWP, infatti accettano anche banconote. Cifra spesa? 25,26 milioni di euro (22,8 nel 2016).

E infine, a cosa si vince di più a Foggia? Awp 31 milioni, Lotterie istantanee 27,2 mln, VLT 22,1 mln. Da segnalare il quarto posto del Lotto con 15 milioni.