Confuso e senza idee, il Foggia crolla a Perugia. Male l’esordio in panca di Padalino

Doppietta di Kouan per i padroni di casa poi Vido nel finale. Rossoneri fermi a 12 punti in classifica e penultimi a +1 sul Padova fanalino di coda

Il Foggia resta penultimo in classifica. 3 a 0 il risultato finale al “Curi” contro il Perugia. Doppietta di Kouan e Vido nel finale per i padroni di casa. Rossoneri a 12 punti in classifica, a +1 dall’ultima Padova. 

La cronaca 

La prima in campo di mister Padalino che cambia 5 titolari su 11 al “Curi” con Bizzarri tra i pali; Loiacono, Tonucci, Ranieri in difesa; Zambelli, Agnelli, Busellato, Rubin in mezzo al campo; Galano; Gori, Cicerelli in attacco. Fioccano subito occasioni da ambo le parti. Prima i rossoneri con il lancio di Tonucci a cercare Gori, anticipa Gyomber ma Rubin, attento, è bravo a crossare al centro non pescando però nessuno dei suoi compagni. Poco dopo i padroni di casa avvertono Bizzarri due volte: Verre ci prova di potenza, il portiere devia in corner. Dall’angolo è Han a mettere i brividi di testa, la sfera sfiora il secondo palo. Al 13′ si sblocca il match: il Perugia riparte in contropiede, scambio tra Kinglesy e Verre che appoggia per Kouan che trova a botta sicura l’angolino: 1 a 0. Ammonito Verre per un fallo su Busellato. Il Foggia prova a farsi vedere dalle parti di Gabriel ma senza mai rendersi particolarmente pericoloso. Imprecisi i tentativi su punizione di Galano. Perugia scatenato nelle ripartenze, mentre la squadra di Padalino è sbilanciata e accusa il colpo del raddoppio con un’altra rete di Kouan: la mezz’ala si invola in area e sorprende con un diagonale preciso il rossonero Bizzarri. 2 a 0.

Poco dopo Nesta è costretto a cambiare: fuori Melchiorri, dentro Vido. Accelera il Foggia nel finale: Cicerelli dalla sinistra crossa al centro per Gori che salta e di testa sfiora il gol. Gabriel blocca in due tempi. Ancora Perugia pericoloso con Han e Verre, brividi per i rossoneri. C’è l’intervallo, squadre negli spogliatoi sul 2 a 0. 

In avvio di ripresa i satanelli provano ad accorciare le distanze. Tonucci tenta l’imbucata per Galano, spazza Gyomber. Primo cambio nel Foggia: entra il fantasista Chiaretti al posto di Cicerelli. Bel fraseggio tra Busellato e il brasiliano appena entrato, arriva Galano che si scontra con Kouan, sfuma tutto.

Cambia anche Nesta, fuori Han dentro Cremonesi. Al 67′ entra Mazzeo tra i satanelli al posto di Gori. Fiammata di Vido che col destro non inquadra di pochi centimetri lo specchio della porta. Entra anche Kragl, esce Rubin. Al 75′ destro debole di Verre, Bizzarri dice no con le mani.  Ancora Vido! Perugia vicino al terzo gol. Pressing alto di Mazzeo che risveglia il Foggia e il portiere Gabriel. Sinistro alto di Galano che spara troppo alto. Ammoniti Kragl e Mazzocchi per un contrasto in area. Nel finale arriva l’assolo di Luca Vido che scende sulla destra e calcia, Bizzarri respinge ma sulla ribattuta ancora Vido insacca: 3-0.

Non succede più nulla. Il Foggia cade male a Perugia.