“Natale in grotta” a San Giovanni Rotondo. Esposto il Gesù Bambino benedetto da San Pio

Prende vita il Natale a San Giovanni Rotondo. Presto infatti, sarà ricostruito un villaggio rurale, in località Valle della Monaca, che riporta le lancette del tempo al 1916, anno di arrivo di San Pio a San Giovanni Rotondo.

“È un omaggio al Santo Frate che ha trovato accoglienza nel comune garganico e che ha ricambiato l’affetto dei sangiovannesi chiedendo di essere seppellito nella città garganica”, sottolineano i rappresentanti dell’associazione Difesa Salute e Il Pellegrino di Padre Pio, promotori del primo “Natale in grotta”, patrocinato dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con PugliaPromozione, Parco del Gargano e i frati cappuccini.

Una organizzazione complessa che si avvale della collaborazione di Assoalbergatori, Confcommercio, Banca del Credito Cooperativo, Gal Gargano, Borghi della Salute, Teleradiopadrepio, Le tre Torri, Gargantua e che potrà contare sull’apporto del comune di San Marco in Lamis e di Rignano Garganico, a cui è affidato il compito di realizzare, attraverso la locale associazione, il Presepe Vivente che animerà il villaggio rurale. Ci saranno anche i canti natalizi, eseguiti dal coro “Francesco Forgione” della scuola primaria dell’istituto comprensivo Pascoli-Forgione.

All’evento del 17 dicembre è prevista anche l’esposizione nella millenaria Grotta dei Monaci della reliquia di Gesù Bambino, benedetto da San Pio, ed esposto per la prima volta nel 1965 nel santuario di San Maria delle Grazie. Interessante anche l’aspetto di integrazione sociale, grazie al coinvolgimento dei migranti ospitati nelle strutture ricettive sangiovannesi, che realizzeranno piatti tipici della loro tradizione gastronomica per rendere il Natale non solo solidale, ma anche partecipativo e di scambio culturale. Un aspetto che ha richiamato l’attenzione delle telecamere della Vita in Diretta di Rai1 che aprirà un focus sull’evento sangiovannese. Tra gli ospiti della manifestazione anche il cantastorie e autore Toni Santagata, devoto di san Pio e particolarmente legato a San Giovanni Rotondo.

Questo il programma della manifestazione: dalle 10 alle 17, accesso alla Grotta dei Monaci ed esposizione della reliquia di Gesù Bambino. Alle 15 inaugurazione del Villaggio Rurali.