La Puglia stupisce Berlino grazie al foggiano Iacurci, la sua “street art” conquista con un linguaggio diretto

Nello stand della Puglia alla ITB di Berlino, una delle più importanti fiere europee del turismo, si è svolta alla presenza dell’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone e del commissario straordinario di Pugliapromozione, Paolo Verri, la premiazione del vincitore del social contest Wearecreativeinpuglia, ad un anno dalla realizzazione dell’opera di street art dell’artista pugliese Agostino Iacurci a Berlino, in occasione dei venticinque anni della caduta del muro. L’opera, realizzata a maggio 2015 a Moritz Platz, Kreuzberg, rappresenta con un linguaggio diretto ed immediato un ponte ideale fra Berlino e la Puglia. In quella occasione fu lanciato un social contest: fotografando l’opera e inventando un “inspiring” hashtag legato a We are in Puglia si poteva vincere un viaggio in Puglia. Il voucher è stato vinto da George Pavlopoulos con #DiscoverYourInnerLandscape.
“Ormai la street art a Berlino, designata ‘Città del Design’ dall’UNESCO, parla anche pugliese, grazie all’opera di Agostino Iacurci. Dopo il cinema e la musica la Puglia ‘viaggia’ all’estero e fa sognare un viaggio in Puglia attraverso un’opera d’arte – ha commentato l’assessore Capone che prima della premiazione aveva svolto un incontro di lavoro con gli oltre cinquanta operatori turistici presenti a Berlino in Fiera nello stand della Puglia – Abbiamo lanciato un social contest: un hashtag per promuovere la Puglia. Abbiamo pensato di farlo con un partner culturale, turistico ed economico molto importante per noi come la Germania. Un hashtag legato al lavoro di Iacurci e alla campagna WEARECREATIVEINPUGLIA che mette a confronto due volti che simboleggiano l’incontro tra mondi diversi e tuttavia profondamente simili. L’albero di ulivo sullo sfondo dell’opera suggerisce l’origine dell’artista e rimanda allo sponsor dell’operazione, la regione Puglia che ha donato l’opera alla città di Berlino per l’anniversario dei 25 anni dalla caduta del muro. Credo che sia questo il modo migliore per valorizzare al contempo l’arte e la collaborazione fra due luoghi così belli e che tanto puntano sulla cultura e sullo sviluppo economico che ne può derivare”.
Un artista pugliese, un’opera sulla Puglia, un modo nuovo di promuoverla attraverso la street art e un premio. E a distanza di dieci mesi continuano ad essere postate foto su Instagram che ritraggono l’opera di Iacurci sul muro di Berlino.