Rissa tra extracomunitari a Foggia, sangue in via Perrone. Tunisino sfregiato al volto da connazionale

Ancora disordini in centro città a Foggia. I carabinieri hanno arrestato un cittadino tunisino Meftah Rehaiem, classe ’59, per lesioni aggravate. Sabato scorso in via Perrone è scoppiata una violenta lite tra extracomunitari.

Il tunisino, per futili motivi, ha aggredito un suo connazionale con un taglierino sfregiandogli il volto con un taglio di ben 20 centimetri. La vittima, sanguinante per il profondo sfregio, è stata soccorsa da personale del 118 e giudicata guaribile in 20 giorni. L’aggressore è finito nel carcere di Foggia.



In questo articolo: