Cronaca / 1 Agosto 2014

“Cintaridd” è libero, scagionato il boss di Vieste Notarangelo. A fine ottobre nuova sentenza dove rischia grosso

Ritenendo affievolite le esigenze di custodia cautelare, i giudici del tribunale di Foggia hanno rimesso in libertà Angelo “cintaridd” Notarangelo, ritenuto dagli investigatori uno dei “boss” più influenti sul Gargano. Il prossimo 29 ottobre è prevista la sentenza per "I tre moschettieri" e Notarangelo potrebbe tornare in carcere. Reggerà l'accusa sul metodo mafioso?

Di
Change privacy settings