Confcommercio Foggia al voto, Stefanini: “Tutta su Metauro, Manzionna resti per crescere”

“La confederazione di Capitanata è stata da sempre ai vertici nazionali, poi con l’arrivo di alcuni personaggi è finita nel fango”

Sabato 24 settembre s vota per eleggere il nuovo presidente di Confcommercio Foggia. In serata conosceremo chi sarà il successore di Damiano Gelsomino che è stato a capo della confederazione per ben dieci anni. Due i candidati: Antonio Metauro, imprenditore di Accadia e Gigi Manzionna, imprenditore turistico di Vieste. Alla vigilia dell’elezione abbiamo intervistato il già vice presidente vicario, Pino Stefanini.

“Dopo un ventennio di arrivisti, finalmente in Confcommercio si volta pagina. Damiano Gelsomino da persona onesta ci ha messo una pezza, ma ora bisogna ricominciare da zero per ricostruire il palazzo che è un cumulo di macerie. La Confcommercio di Foggia è stata da sempre ai vertici nazionali, poi con l’arrivo di alcuni personaggi è finita nel fango. Macchine di grossa cilindrata, alberghi di lusso in barba a tutti i buoni propositi. Sono certo che sabato 24 sarà eletto presidente Antonio Metauro titolare della Metauro bus, un’azienda modello. Lui una persona umile e di grandi capacità imprenditoriali che ci farà dimenticare in fretta il passato nefasto. Le persone serie, domani saranno felici di ridare decoro ad un fiore all’occhiello del passato. L’altro candidato è Gigi Manzionna, imprenditore sano che mi auguro resti all’interno della nostra confederazione. Ma il presidente che abbiamo scelto è Metauro”.



In questo articolo: