Torna a Manfredonia il Festival delle Terre d’Acqua con il Premio Re Manfredi. “Riportiamo a casa i nostri talenti”

Oggi e domani due appuntamenti organizzati dalla fondazione re manfredi. Attesi Dario Vassallo, Gianmarco Saurino, Max Ciciola, Solfrizzi e Stornaiolo

Due riconoscimenti per premiare chi si è distinto a livello nazionale e internazionale portando in alto il nome della Capitanata e chi, nel proprio settore, ha valorizzato le ricchezze e le peculiarità del Mezzogiorno. Ritorna, a Manfredonia, la seconda edizione del Festival Terre d’Acqua, un progetto culturale orientato alla promozione positiva del territorio e all’unione dello sviluppo economico e della valorizzazione delle risorse naturali, del patrimonio culturale e di quello ambientale. Il Festival, dopo due anni di assenza per l’emergenza pandemica, ritorna con due appuntamenti speciali: il Destination Marketing Awards 2022 e il Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi.

“Per due giorni la città di Manfredonia sarà protagonista di un Festival che vuole connettere il territorio al sapere, alla cultura e alle competenze, offrendo spunti, testimonianze e contributi che possano essere utili per affrontare le sfide di questo presente così complesso», dichiara Michele De Meo, presidente della Fondazione Re Manfredi. “Riportare a casa talenti che si sono distinti per la loro professionalità e per le loro idee deve rappresentare sia un motivo di orgoglio e sia un momento, per la nostra comunità, da cui ripartire”.

Il primo appuntamento con il Festival Terre d’Acqua è in programma questa sera alle ore 20.00, presso l’anfiteatro Marina del Gargano, con il “Destination Marketing Awards”, il riconoscimento a chi – nel suo specifico settore – ha valorizzato le destinazioni turistiche territoriali, dal Gargano all’intero Sud Italia. La premiazione, condotta da Rocky Malatesta e animata dal comico Renato Ciardo, premierà Emma Taveri, assessore al turismo, marketing territoriale e creatività di Brindisi (per il marketing territoriale); Massimo Manera, presidente del CdA della Fondazione “La Notte della Taranta” (per lo spettacolo e le politiche culturali), Nicola Tattoli, fondatore dell’associazione “Pugliesi a Milano” (per le politiche giovanili e d’impresa); Sergio Venturino, Comitato Vola Gino Lisa (per l’attivismo sociale); il regista Alessandro Piva (per la promozione turistica in video-telling); Rita Amatore dell’Associazione ParcoCittà (per la riqualificazione territoriale) e Michele Galgano della community virtuale “Inchiostro di Puglia” (per la promozione del brand Puglia).

Domani, invece, la XXIX Edizione del Premio Re Manfredi sarà ospitata in Piazza Falcone e Borsellino. La conduzione della serata, che vuole omaggiare chi ha dato lustro alla nostra terra a livello nazionale e internazionale, sarà affidata all’attore e cantante sipontino Vincenzo De Michele e all’attrice Stefania Benincaso. Ad allietare la serata, l’Orchestra Suoni del Sud e la partecipazione del comico pugliese Uccio De Santis.

La scelta dei premiati è stata affidata a un Comitato Scientifico composto da Andrea Prencipe, rettore dell’Università LUISS di Roma; Giuseppe D’Urso, presidente del Teatro Pubblico Pugliese e Rocky Malatesta, esperto dello sviluppo di destinazioni turistiche. Fra i premiati dell’edizione 2022 spiccano personalità illustri, fra cui: Don Angelo Cassano, sacerdote e responsabile Libera Terra Puglia (Premio Re Manfredi per le politiche sociali); gli attori Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo (Premio Re Manfredi per lo spettacolo), il presidente dell’Acquedotto Pugliese Domenico La Forgia (Premio Re Manfredi per l’innovazione e la sostenibilità), il direttore dell’OCCAR l’Ammiraglio Matteo Bisceglia (Premio speciale Città di Manfredonia), la docente universitaria Annalisa Prencipe (Premio Re Manfredi per la ricerca), un premio alla legalità a Dario Vassallo in memoria suo fratello, Angelo, il sindaco di Pollica ucciso nel 2010, Max Ciociola, co-fondatore e amministratore delegato di Musixmatch (Premio Re Manfredi per l’innovazione tecnologica), Michele Clemente dell’azienda olivicola Olearia Clemente (Premio Re Manfredi per l’imprenditoria), l’attore Ettore Bassi (Premio Re Manfredi per il teatro), il sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna (Premio Re Manfredi per la tutela e la valorizzazione del territorio), l’artista e scultore Ottavio Troiano (Premio Re Manfredi per l’arte e il linguaggio figurativo), il musicista Carmine Padula (Premio Re Manfredi per la musica), l’attore Gianmarco Saurino (Premio Re Manfredi per il cinema) e Roberta Garibaldi, amministratore delegato ENIT (Premio Re Manfredi per la valorizzazione in chiave turistica del settore enogastronomico).

L’evento è patrocinato da: Regione Puglia, Provincia di Foggia, Comune di Manfredonia, Camera di Commercio di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Teatro Pubblico Pugliese, Pugliapromozione, Acquedotto Pugliese SpA, Gal DaunOfantino e Touring Club Italiano.



In questo articolo: