Interi carichi di spighe di grano donati alla Vergine del Bosco. A Panni torna la festa popolare

Riecco l’atteso rito pannese dopo due anni di stop per il Covid. Sfilata per le vie del paese in costumi d’epoca con gli asini fasciati di grano sulla groppa

C’è chi va al mare ma c’è anche chi il 15 agosto si dedica alle feste popolari come quella che si celebra a Panni sui Monti Dauni: la Festa delle Spighe. Dopo due anni di stop a causa del covid, il caratteristico borgo della provincia di Foggia ha ospitato la tradizionale ricorrenza. Gli agricoltori regalano alla Vergine del Bosco le “salme”: some intere cariche di spighe di grano. Il giorno della festa dell’Assunta così i pannesi ringraziano la Vergine per il buon risultato del lavoro nei campi.

La giornata comincia alle 8:00 di mattina, con la rappresentazione di “arti e mestieri” dei propri antenati, poi la dimostrazione di come avveniva la sequenza della mietitura del grano. Parte poi la sfilata per le vie del paese in costumi d’epoca con gli asini fasciati di grano sulla groppa. Alla fine della sfilata i cavalli con i loro cavalieri danno luogo ad una cavalcata che chiude la manifestazione. E quest’anno anche i carri trainati dai buoi.



In questo articolo: