A Vieste nasce un “ponte” tra Italia e Brasile. Chiara Civello e Toquinho mattatori dell’ultima serata di FestambienteSud

Chiusura in bellezza per l’edizione 2022 che quest’anno ha toccato diverse località del Gargano

Chiara Civello e Toquinho hanno chiuso in bellezza l’edizione 2022 di Festambiente Sud che quest’anno ha toccato diverse località del Gargano con diversi appuntamenti culturali e musicali di alto livello. Il gran finale, come avviene da alcuni anni, a Vieste dove la direttrice artistica Chiara Civello insieme all’ideatore ed organizzatore del festival, Franco Salcuni, hanno portato sul palco di Marina Piccola artisti di fama internazionale. Il festival ha toccato i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano – San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Mattinata e Vieste – dando vita anche al primo itinerario turistico-culturale: “Gargano Sacro, la cultura è in cammino”.

“FestambienteSud è molto più di un evento musicale e culturale, è un percorso che permette di promuovere e far conoscere il territorio nella sua interezza. Siamo onorati che Vieste possa fare da traino per l’intero Gargano, terra ricca di storia, natura e cultura”, hanno affermato Giuseppe Nobiletti e Rossella Falcone, rispettivamente sindaco e vicesindaco del Comune di Vieste. “Un’edizione che riscrive il rapporto del festival con il territorio in senso evolutivo e che al contempo ridisegna il profilo nazionale e internazionale di FestambienteSud”, ha sottolineato il direttore di FestambienteSud Franco Salcuni. “La musica crea legami, non solo tra artisti ma anche tra paesi diversi”. A sostenerlo è Chiara Civello, direttrice artistica della XVIII edizione di FestambienteSud che si è conclusa a Vieste con una serata omaggio alla cultura brasiliana e alla relazione culturale tra la Nazione carioca e il nostro Paese, suggellata dal patrocinio dell’Ambasciata del Brasile in Italia.



In questo articolo: