Si dimette il presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta. Punterà alle elezioni politiche di settembre

“Si è manifestato un interesse per un mio eventuale impegno elettorale. Si tratta di un interesse che mi inorgoglisce”

Il presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta (in foto), ha trasmesso nella serata di oggi alla Segreteria Generale dell’Ente le sue dimissioni. Lo riporta una nota inviata da Palazzo Dogana. “L’atto ha natura tecnica ed è finalizzato alla cessazione delle funzioni presidenziali, nel rispetto del Decreto che disciplina le condizioni di candidabilità nelle elezioni per il rinnovo del Parlamento“.

“Con la caduta del Governo Draghi e lo scioglimento delle Camere il quadro politico è evidentemente mutato in modo repentino ed improvviso – spiega Nicola Gatta –. Con le elezioni anticipate del prossimo 25 settembre si è manifestato un interesse per un mio eventuale impegno elettorale. Si tratta di un interesse che mi inorgoglisce – riferisce Gatta – perché è una dimostrazione di stima e, soprattutto, una conferma del buon lavoro svolto in questi anni nell’interesse della Capitanata”.

“Nel riservarmi di valutare questo interesse e comunque avendo, sulla base dell’articolo 53 del Testo Unico degli Enti Locali, 20 giorni di tempo per il ritiro delle dimissioni – conclude Nicola Gatta – ho ritenuto doveroso attenermi al rispetto del Decreto che impone per la candidabilità ai presidenti di Provincia la cessazione delle funzioni entro 7 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto di scioglimento delle Camere”.



In questo articolo: