Sbloccata la raccolta dei rifiuti nel Foggiano. Per giorni la monnezza ha invaso le città

I disagi dovuti ad un guasto nell’impianto di produzione del cosiddetto “CSS”, il combustibile solido secondario che alimenta il ciclo chiuso del termovalorizzatore

Sono ripresi i conferimenti da parte dei comuni foggiani nell’impianto Tmb (trattamenti meccanici biologici) di passo Breccioso per quanto riguarda la frazione umida e nel termovalorizzatore di contrada Paglia (borgo Tressanti) per quanto riguarda la frazione secca. Lo riporta Gazzetta del Mezzogiorno. Giorni fa avevamo riportato le proteste dei sindaci per lo stop ai conferimenti a Foggia e in numerosi centri della Capitanata.

Si è dunque sbloccata la situazione dei camion, rimasti in fila davanti agli impianti. Le difficoltà di conferimento sarebbero state dovute a un guasto nell’impianto di produzione del cosiddetto “CSS”, il combustibile solido secondario che alimenta il ciclo chiuso del termovalorizzatore.

“Abbiamo dovuto fare i conti con una linea di selezione saltata dell’impianto di Manfredonia, da qui l’accumulo dei rifiuti – ha detto alla Gazzetta il direttore dell’Agenzia regionale per i rifiuti Gianfranco Grandaliano -. Una situazione dovuta all’impossibilità, per fortuna momentanea, di garantire un regolare smaltimento dei rifiuti a causa appunto di un banale guasto. Ci siamo così prontamente attivati con Progetto Ambiente, nostro unico interlocutore, per rimettere in sesto l’impianto di produzione del combustibile”.



In questo articolo: