Il Pane di Monte Sant’Angelo presidio Slow Food. La benedizione di Emiliano: “È tra i più buoni al mondo”

La felicità del panificatore Donato Taronna per l’importante traguardo. Con lui il governatore, il vicepresidente Piemontese e il sindaco D’Arienzo

“La foto racchiude il sigillo per un lavoro iniziato in silenzio nel 2018. Ce l’abbiamo messa tutta, valorizzare il Pane di Monte Sant’Angelo è stato il nostro obiettivo. Dedico la foto ai miei colleghi che hanno creduto in me in qualità di presidente dell’associazione! Grazie al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, al nostro caro concittadino nonché vicepresidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese,Pierpaolo D’Arienzo sindaco di Monte Sant’Angelo che con caparbietà ci ha ripresi nel progetto Slow Food portando a termine il presidio del pane di Monte Sant’Angelo”. Così il panificatore Donato Taronna che ieri ha ospitato Emiliano nella sua attività. Il Pane di Monte Sant’Angelo presidio slow food è ormai realtà.

“È tra i più buoni al mondo”, ha detto il governatore Emiliano tenendo in mano una maxi pagnotta da 15 chili.



In questo articolo: