Partito Democratico, Emiliano: “Con la guida di Letta la squadra ha costruito sintesi e confronto costruttivo”

Il governatore soddisfatto della nomina di Boccia a commissario ad acta del partito. “Con lui rapida convocazione delle procedure congressuali per l’elezione del nuovo segretario”

“Tutto è bene quel che finisce bene. Ho accolto con grande favore la nomina di Francesco Boccia a commissario ad acta per la più rapida convocazione delle procedure congressuali che porteranno all’elezione del nuovo segretario regionale del Pd pugliese. Si tratta di una decisione saggia, che ho condiviso con il segretario Enrico Letta, assieme a tutti i principali esponenti e dirigenti del Pd pugliese”. Lo dichiara il presidente Michele Emiliano.

“Marco Lacarra rimane segretario regionale del partito sino al congresso e questo rende merito a quest’ultimo del grande lavoro che ha svolto durante il suo mandato: lui ha vinto tutto ciò che c’era da vincere e ha portato il Partito democratico ad un ruolo centrale nella politica pugliese, in dialogo equilibrato e collaborativo con i movimenti civici che hanno sostenuto la coalizione progressista nella straordinaria vittoria alle elezioni regionali del 2020 e nelle molteplici affermazioni nelle elezioni comunali e provinciali. La squadra ancora una volta, sotto la guida del segretario Enrico Letta, ha saputo costruire sintesi e confronto costruttivo. Ringrazio in modo particolare Antonio Decaro, Loredana Capone e Raffaele Piemontese – conclude il governatore Emiliano – per la disponibilità offerta ad accompagnare il segretario Lacarra nel percorso di avvicinamento al congresso e nel condividere il carico della guida del partito pugliese in vista delle elezioni amministrative e poi della politiche del 2023″.

Boccia: “Chiedo massima unità per Congresso 2022”

“Ho accettato l’invito del segretario Enrico Letta ad assumere l’incarico di commissario per l’espletamento delle procedure congressuali in Puglia per il 2022. È una fase politica importante per le scadenze elettorali che abbiamo di fronte e delicata al tempo stesso perché coincide con passaggi cruciali della vita sociale ed economica in Puglia e nel resto del Paese”. Così il neo commissario ad acta del Pd, Francesco Boccia.

“Dalla fase di uscita dalla pandemia agli effetti della crisi internazionale, le istituzioni locali guidate dal centrosinistra, così come la stessa Regione Puglia, necessitano di un Partito democratico unito, coeso e aperto ad una fase di piena rigenerazione, così come disposto dal nuovo regolamento nazionale e dalle attività di partecipazione alla vita politica in corso, anche attraverso le Agorà democratiche. Avendo la facoltà di nominare organismi di supporto all’attività commissariale, comunico di aver costituito un comitato di indirizzo per le attività dei circoli e delle federazioni in vista dei congressi, composto da: Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente Anci, Loredana Capone, presidente dell’Assemblea Regionale della Puglia, e Raffaele Piemontese, vice presidente della Giunta Regionale della Puglia e li ringrazio per aver dato l’immediata disponibilità. Nei prossimi giorni, a partire da venerdì 1° aprile, incontrerò il presidente della Regione, i parlamentari del territorio, i consiglieri regionali, gli amministratori locali e i segretari delle singole federazioni e dei circoli per lavorare insieme ad una prima consultazione dei circoli del PD Puglia”, conclude Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale. (In alto, Boccia ed Emiliano)



In questo articolo: