Il Coronavirus in Italia, bollettino 21 marzo: 32.573 nuovi casi e 119 decessi. Tasso di positività al 14,9 per cento

Sono 32.573 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 60.415. Le vittime sono invece 119 (ieri erano state 93). Sono 218.216 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 370.466. Il tasso di positività è al 14,9%, in calo rispetto al 16,3% di ieri. Sono invece 463 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 4 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 31. I ricoverati nei reparti ordinari sono 8.728 , ovvero 298 in più rispetto a ieri.

La prudenza del virologo Fabrizio Pregliasco conferma l’analisi data ieri dalla Fondazione Gimbe. “Serve prudenza e progressività nelle misure perché si potrebbe anche dover tornare indietro. Diciamo che questo virus ci darà ancora del filo da torcere”, ha dichiarato nella trasmissione Agorà su Rai3. “Avremo un andamento ondulante con la presenza della malattia a seconda della stagione ma dovremmo tenere conto di questo sovrarischio”, ha aggiunto.

L’occupazione delle terapie intensive da parte di pazienti Covid, a livello giornaliero, è stabile al 5% in Italia, a fronte del 37% raggiunto esattamente un anno fa. L’occupazione dei posti nei reparti di area non critica, invece, che il 20 marzo del 2021 saliva al 41%, attualmente è fermo al 13% in Italia, ma con valori particolarmente elevati in alcune regioni del Centro-Sud, come Calabria (al 32%), Umbria (28%), Basilicata (25%), Sicilia (23%). Lo indicano i dati ( Agenas) del 20 marzo 2022. Nel dettaglio, in base al monitoraggio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, a livello giornaliero, l’occupazione delle terapie intensive da parte di pazienti con Covid-19 cala in 5 regioni: Calabria (al 6%), Marche (3%), Puglia (5%), Sardegna (10%),Toscana (5%) e cresce nella Pa Bolzano (al 4%). È invece, stabile in 15 regioni o province autonome: Abruzzo (al 7%), Basilicata (4%), Campania (6%), Emilia Romagna (6%), Friuli Venezia Giulia (3%), Lazio (8%), Liguria (4%), Lombardia (3%), Molise 3%), Pa Trento (1%), Piemonte (4%), Sicilia (7%), Umbria (7%), Valle d’Aosta (0%) e Veneto (3%). L’occupazione dei posti letto nei reparti ospedalieri di area medica (detta ‘non critica’) da parte di pazienti con Covid-19, a livello giornaliero scende in Calabria (al 32%) e Puglia (19%). Mentre cresce in 8 regioni o province autonome: Abruzzo (al 20%), Basilicata (25%), Campania (15%), Marche (19%), Molise (15%), Pa Trento (6%), Piemonte (9%), Valle d’Aosta (10%). È stabile nelle restanti 11: Emilia Romagna (al 10%), Friuli Venezia Giulia (10%), Lazio (16%), Liguria (14%), Lombardia (8%), Pa di Bolzano (10%), Sardegna (20%), Sicilia (23%), Toscana (14%), Umbria (28%) e Veneto (7%).

Regioni / Lazio

“Oggi nel Lazio su 8.561 tamponi molecolari e 22.008 tamponi antigienici, per un totale di 30.569 tamponi, si registrano 4.405 nuovi casi positivi (-3.008), sono 14 i decessi (+7), 1.069 i ricoverati (+51), 76 le terapie intensive (+1) e +6.190 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,4%. I casi a Roma città sono a quota 2.269″. Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Campania

Sono 3.500 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall’analisi di 19.119 test, 4 i nuovi decessi registrati nel bollettino odierno diffuso dall’unità di crisi della Regione Campania (uno avvenuto nelle ultime 48 ore, 3 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. In Campania sono ricoverati 34 pazienti Covid in terapia intensiva e 599 pazienti Covid in reparti di degenza.

Lombardia

Sono 2.544 i nuovi casi di Covid in Lombardia, a fronte di 22.751 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo l’11,1%. Nelle ultime 24 ore sono morte 15 persone, per un totale di 39.075 decessi nella regione da inizio pandemia. In terapia intensiva ci sono 52 pazienti, 5 meno di ieri; mentre aumenta di 30 unità il numero dei ricoverati nei reparti Covid ordinari, oggi a quota 904.

Emilia Romagna

In Emilia-Romagna sono 2.318 i nuovi casi di positività al Coronavirus, individuati nelle ultime 24 ore sulla base di 11.307 tamponi, un numero inferiore rispetto al solito, come avviene nel fine settimana. Ci sono stati anche nove morti. I casi attivi sono 39.102, il 97,5% dei quali in isolamento domiciliare. In terapia intensiva ci sono 52 persone, una in più rispetto a ieri, mentre negli altri reparti Covid i degenti sono 914 (+34).

Piemonte

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.315 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari all’8,3% di 28.037 tamponi eseguiti, di cui 25.854 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 1.025.733, così suddivisi su base provinciale: 86.936 Alessandria, 47.166 Asti, 39.493 Biella, 135.023 Cuneo, 77.470 Novara, 544.669 Torino, 36.532 Vercelli, 37.326 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 5.095 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 16.023 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 573 (-6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 48.142. I tamponi diagnostici finora processati sono 16.233.039 (+28.037 rispetto a ieri). Sono 7, uno di oggi, i decessi di persone con diagnosi di Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti).

Calabria

Le persone risultate positive al Covid, in Calabria, sono 2.134 in più rispetto a ieri. Nello stesso arco temporale sono stati registrati 4 decessi. I ricoveri nei reparti ospedalieri sono stati 15, mentre nelle terapie intensive restano 12 persone senza ulteriori ricoveri nelle ultime 24 ore.

Toscana

I nuovi casi di Covid registrati nelle 24 ore in Toscana sono 2.105 su 11.889 test di cui 5.199 tamponi molecolari e 6.690 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 17,71% (51,9% sulle prime diagnosi). È quanto reso noto sui social dal presidente della Regione Eugenio Giani. Rispetto a ieri il numero dei casi è più che dimezzato (erano 4.577) così come anche il dato dei test effettuati (erano 27.063), di conseguenza il tasso è più alto (era 16,91%).

Veneto

Sono 1.938 i nuovi contagi da Coronavirus oggi in Veneto, secondo i dati dell’ultimo bollettino Covid-19 di Azienda Zero. Si registrano altri 4 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 1.421.583, mentre gli attualmente positivi sono 66.301. Il totale dei decessi da inizio pandemia ha superato i 14 mila (14.045). Negli ospedali veneti sono ricoverate 429 persone in area medica e 28 in terapia intensiva, per quanto riguarda le strutture ospedaliere. Negli ospedali di comunità i ricoverati positivi sono 103. Nella giornata di ieri sono state somministrate 1.941 dosi di vaccino.

Marche

Nelle Marche prosegue la risalita del tasso di incidenza cumulativo, arrivato a 1.162,71 su 100mila abitanti (ieri era 1.152,79), a fronte di 1.055 nuovi positivi rilevati nelle ultime 24 ore, pari al 46,2% dei 2.283 tamponi analizzati nel percorso diagnostico, su 2.864 tampini complessivi, come sempre un numero più basso nei giorni festivi rispetto al resto della settimana. Sono 221 i soggetti sintomatici, 328 i contatti stretti di casi positivi, 252 i contatti domestici, 1 positivo in setting scolastico formativo, 1 in setting lavorativo, 6 contatti in ambiente di vita socialità. La provincia di Ancona totalizza 330 casi, quella di Macerata 203, quella di Ascoli Piceno 194, quella di Pesaro Urbino 162, quella di Fermo 124, oltre a 42 casi di fuori regione. Il contagio continua circolare maggiormente nelle fasce di età 25-44 anni con 275 casi, e 45-59 anni con 262, seguite da 6-10 anni con 106, e 60-69 anni con 90 casi.

Le altre regioni

In Sardegna sono 854 i nuovi casi di contagio, in Abruzzo 832, in Umbria 764, in Liguria599 e in Basilicata 521. Nella Provincia di Bolzano i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 306, in Friuli Venezia Giulia 288, in Molise 150. Sono 115 i nuovi casi in Trentino, 17 i nuovi contagi in Valle D’Aosta.



In questo articolo: