A Foggia nasce la prima “Bibliocabina” in una vecchia cabina telefonica in disuso. Continua l’impegno di un gruppo di volontari

Una gravita novità “culturale” in piazza San Guglielmo e Pellegrino

Una “Bibliocabina” in piazza San Guglielmo e Pellegrino a Foggia. Si chiama “Può nascere un fiore nel nostro giardino” l’idea selezionata dal progetto “Si può fare” realizzato da Cantiere Giovani con il finanziamento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e seguito in Puglia dalla “Associazione Comunità sulla strada di Emmaus” con il proprio Ambito Giovani. La proposta è nata da un gruppo di giovani della parrocchia dei Santi Guglielmo e Pellegrino ed è finalizzata al recupero della piazza antistante la chiesa.
“I volontari – riporta un post della pagina Facebook ‘Può nascerei un fiore’ – hanno abbellito la zona e hanno ridato vita alla piazza. Adesso dobbiamo solo augurarci che i loro sforzi vengano rispettati”. L’iniziativa ha goduto del sostegno de “Il Sorriso di Stefano – Associazione Onlus”.



In questo articolo:


Change privacy settings