Bollettino Covid in Italia: 2407 nuovi casi e 44 morti. Le terapie intensive -7 e i ricoveri +53

Oggi il bollettino sul Coronavirus in Italia è influenzato, come ogni lunedì, dai pochi tamponi effettuati nel weekend. Per questo il numero di nuovi casi e di morti sono inferiori a quelli della scorsa settimana. I dati di oggi di ministero della Salute e Protezione Civile segnalano una diminuzioni di posti nelleterapie intensive e un aumento dei ricoveri, mentre il tasso di positività sale a 1,96%, sempre a causa dei calcoli falsati dal weekend. Oggi è il giorno della terza dose di vaccino: sono iniziate le somministrazioni ai soggetti più fragili, circa tre milioni di persone. “Un passo avanti importante per dare protezione a chi ha un sistema immunitario più debole”, ha affermato il ministro della Salute Roberto Speranza. Sulla terza dose arrivano “dati confortanti” da Israele: uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, infatti, mostra che la terza dose Pfizer porterebbe l’efficacia del vaccino tra i soggetti che hanno ricevuto il richiamo a circa il 95%.

Durata dell’immunità e terza dose: in 12 milioni hanno già meno difese

Intanto, in attesa dei dati Agenas di domani, che saranno già importanti per stabilire il quadro della prossima settimana, rimane invariata ancora sette giorni la mappa dei colori delle regioni: la Sicilia è sempre in zona gialla, mentre restano in zona biancatutte le altre regioni, compresa la Calabria che sembrava destinata alla fascia con più restrizioni.  Proprio oggi in Calabria, l’ultima regione a partire assieme alla Puglia, iniziano le scuole. Nel resto d’Italia la prima settimana è andata bene: la superapp per il controllo dei green pass ha funzionato e si è tornati in presenza, anche se c’è già qualche classe in quarantena a causa di studenti trovati positivi. Il virologo Fabrizio Pregliasco ha rassicurato: “È normale che ci siano dei focolai, si sapeva che la variante Delta colpisce più facilmente i giovani, quindi è necessario che vi siano protocolli di sicurezza, speriamo che si rimanga nell’ambito di interventi localizzati. Magari nel prossimo futuro per i giovani vaccinati sarà possibile allargare le maglie della quarantena e non prevederla per i vaccinati”.

Vaccinati ma già in quarantena. “Cambiare le regole della scuola”

Il bollettino Covid del 20 settembre

Sono 2.407 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 3.838) a fronte di 122.441 tamponi effettuati, per un tasso di positività pari a 1,96%. Con quelli di oggi diventano 4.638.516 i casi totali di Covid in Italia. Nelle ultime 24 ore sono stati 44 i decessi (ieri 26), che portano il totale di vittime da inizio pandemia a 130.354. Attualmente i positivi sono 112.514 (-1.022), 108.009 le persone in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 3.982 (+53) di cui 523 (-7) in terapia intensiva con 21 nuovi ingressi. I dimessi/guariti sono 4.395.648 con un incremento di 3.383 unità nelle ultime 24 ore. La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è la Sicilia (514), seguita da Emilia Romagna (333) e Lazio (243).

Regioni / Sicilia

Sono 514 i nuovi casi di Covid in Sicilia, a fronte di 12.507 tamponi effettuati per un tasso di positivita’ pari al 4,1%. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7 decessi (ieri 2), che portano il totale delle vittime, sull’isola, a 6.700. Il numero degli attualmente positivi è di 21.042 (+6) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 660 (+3), di cui 96 (-5) in terapia intensiva con 2 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 20.286 pazienti. I guariti/dimessi dall’inizio dell’emergenza ad oggi sono 265.917

Emilia-Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia- Romagna si sono registrati 420.794 casi di positività di cui 333 sono i nuovi casi delle ultime 24 ore su 14.694 tamponi eseguiti. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 2,3%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Le vittime sono 4. La situazione dei contagi nelle
province vede Bologna con 78 nuovi casi, seguita da Modena con 62 e Parma (51); quindi Ravenna (34), Forli’ (22), Ferrara (20), Rimini (18), Reggio Emilia (17) e Piacenza (13). Infine, Cesena (10) e il Circondario Imolese (8).

Lazio

“Oggi nel Lazio su 5.732 tamponi molecolari e 7.165 antigenici per un totale di 12.897 tamponi, si registrano 243 nuovi casi positivi. Sono 6 i decessi, 442 ricoverati, 56 le terapie intensive e 361 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’1,8%”. È quanto afferma l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. I casi a Roma città sono a quota 127.

Toscana

In Toscana sono 231 in più rispetto a ieri i nuovi casi di positività, rilevati da 4.310 tamponi molecolari e 2.214 tamponi antigenici rapidi per un tasso di positività del 3,5%. Oggi si registrano 5 decessi: 2 uomini e 3 donne con un’età media di 77,6 anni. Gli attualmente positivi sono 8.294, -2,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 387 (2 in più rispetto a ieri), di cui 51 in terapia intensiva (2 in più).

Veneto

Il bollettino Covid del Veneto segna oggi 229 nuovi positivi e nessun morto. Il totale degli infetti raggiunge quota 465.412, mentre quello dei deceduti resta fermo a 11.739.  Cresce leggermente la pressione ospedaliera: nelle ultime 24 ore si registra un aumento di 5 unità per i ricoveri in area non critica (268 pazienti in totale) e di un’unità in terapia intensiva (59).

Campania

Sono 198 i nuovi casi di Covid 19 in Campania nelle ultime 24 ore su 6.542 test. I decessi sono stati 7 nelle ultime 48 ore e 5 registrati ieri ma avvenuti in precedenza. Dei 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 20; dei 3.160 posti letto di degenza disponibili, compresi quelli da privati, ne sono occupati 304.

Lombardia

Sono 150 i nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia, lo 0,98% dei 15.301 tamponi processati nelle ultime 24 ore (domenica compresa). Un solo decesso registrato con il totale da inizio pandemia che sale a 33.983 morti. Si contano 435 ricoverati nei reparti, con 7 pazienti in più da ieri; in terapia intensiva invece sono 63 i letti occupati con un più 4 nell’ultima giornata.

Piemonte

Due decessi di persone positive al test del Covid-19 in Piemonte, il totale diventa di 11.748 deceduti. Sono invece 135 i nuovi casi di persone risultate positive al virus (di cui 47 dopo test antigenico), pari allo 0,8% di 16.160 tamponi eseguiti, di cui 12.990 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa quindi 381.028. I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 205 (+ 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.593. I tamponi diagnostici finora processati sono 6.872.981 (+ 16.160 rispetto a ieri), di cui 2.126.612 risultati negativi.

Calabria

In Calabria sono 127 i nuovi contagi registrati (su 2.674 tamponi effettuati), +175 guariti e 3 morti (per un totale di 1.376 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -51 attualmente positivi, -57 in isolamento, +7 ricoverati e, infine, -1 terapie intensive (per un totale di 15).

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 7.182 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 60 casi positivi, non sono stati registrati decessi. Attualmente sono 3.251 le persone positive, 194 sono ricoverate in area non critica e 20 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 267.261 a fronte di 3.546.252 test eseguiti, 257.246 sono le persone guarite e 6.764 quelle decedute.

Marche

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 25 nuovi casi di Covid-19, il 5,5% rispetto ai soli 456 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 5,4%, con 147 casi su 2.7 t32amponi); per il secondo giorno consecutivo è cresciuto il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti, che ora e’ a 51,95 (ieri era a 51,35). Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi è salito a 113.131. Dall’inizio della crisi pandemica sono stati individuati 25.277. Sono 77 i pazienti Covid assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche, 2 meno di ieri, nelle terapie intensive ci sono 21 pazienti. Nei reparti non intensivi sono in 37 (-1). Nelle ultime 24 ore anche una vittima.

Le altre regioni

La Liguria registra 43 nuovi casi. In Alto Adige invece 14 nuovi positivi, uno solo in Molise mentre la Basilicata ne registra 8. Un decesso e 12 contagi in Umbria. In Trentino ci sono stati 9 nuovi contagi, in Abruzzo 11. La Valle d’Aosta non registra nuovi casi né decessi. In Sardegna, invece, 42 positivi e due vittime. In Friuli Venezia Giulia ci sono stati 32 nuovi contagi e un morto.



In questo articolo:


Change privacy settings