L’assessore regionale alla Cultura, Massimo Bray ospite a Parco San Felice. Dialoghi sul futuro e su nuovi modelli di democrazia

Appuntamento martedì 8 giugno 2021 alle ore 18 al Centro Polivalente Parcocittà

La cultura per leggere i cambiamenti, le motivazioni della crisi, le indicazioni per il futuro. La cultura è la protagonista assoluta del libro “Alla voce Cultura. Diario sospeso della mia esperienza di Ministro” di Massimo Bray, assessore regionale Cultura e Turismo, che verrà presentato martedì 8 giugno 2021 alle ore 18 al Centro Polivalente Parcocittà di Foggia. 

Dialogheranno con l’autore: Raffaele Piemontese, vicepresidente Regione Puglia; Alice Amatore, associazione Ottavia; Samira Carità, redazione sFoggia; Aldo Ligustro, presidente Fondazione Monti Uniti Foggia; Simona Padalino, referente Parcocittà; Marcello Salvatori, imprenditore; Sebastiano Valerio, direttore Dip. Studi Umanistici-Unifg.

Nel suo volume, Massimo Bray racconta perché la cultura dovrebbe diventare centrale per la vita politica e sociale in un’epoca di grandi trasformazioni: per alimentare la conoscenza come presupposto per la condivisione di valori e la nascita di nuove comunità di cittadini consapevoli; per tutelare il patrimonio italiano, per promuovere nuovi modelli di partecipazione e democrazia e valorizzare la cooperazione internazionale come strumento di dialogo e di pace. La riflessione su questi temi passa anche attraverso le esperienze da Ministro: le missioni in Iran, Cile, Giordania e Palestina, nel quadro di una diplomazia culturale tesa a rinsaldare i rapporti tra i popoli in un incontro tra civiltà, potenzialmente capace di creare nuovi quadri geopolitici; i viaggi in Italia, l’ascolto delle esigenze e delle istanze di cambiamento, sul piano politico e su quello tecnologico; la convinzione che attraverso la cultura si possa creare comunità e che esista un filo rosso che lega le miriadi di singoli e associazioni attive nella promozione culturale.