Infiltrazioni della malavita al Comune di Foggia, occhi puntati sul “Landella bis”. I nomi dei tre commissari

Avranno il compito di verificare se ci siano stati condizionamenti della criminalità organizzata nell’amministrazione comunale

Sono il viceprefetto Ernesto Liguori, il vicecapo della squadra mobile di Foggia Maurizio Miscioscia e l’ufficiale dei carabinieri Francesco Colucci i tre commissari che da oggi e per i prossimi tre mesi (rinnovabili per altri tre) avranno il compito di verificare se ci siano state infiltrazioni della malavita organizzata nell’amministrazione comunale di Foggia. La commissione si è insediata questa mattina, dopo essere stata nominata dal prefetto Raffaele Grassi su delega del Ministero dell’Interno. La commissione dovrebbe prendere in considerazione – riporta Ansa – gli atti relativi al periodo attuale e quello immediatamente successivo alle scorse elezioni amministrative del 2019 quando l’attuale sindaco leghista Franco Landella si confermò primo cittadino. “Siamo fiduciosi sul lavoro che svolgerà la commissione d’accesso”, ha commentato all’agenzia di stampa il procuratore capo Ludovico Vaccaro. (In alto, Landella e il prefetto Grassi durante un vertice)

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: