“Protezioni adeguate anche in reparti non Covid”, Riuniti di Foggia dopo denuncia infermieri: “Mai negate mascherine”

Dopo la denuncia di alcuni infermieri sulla mancata fornitura di mascherine Ffp2, arriva la replica del Policlinico “Riuniti” di Foggia. “Sono sempre stati forniti dispositivi di protezione individuali in modo adeguato e sufficiente a tutti i reparti, in relazione al livello di rischio a cui gli operatori sono esposti”, scrivono in una nota.

“Il Policlinico Riuniti di Foggia – proseguono – ha aderito completamente alle linee guida nazionali e regionali e in più, con una procedura ancora più prudenziale, ha fornito i kit con i dispositivi di protezione individuale non soltanto ai reparti Covid, ma anche ai reparti ‘Covid-free’. A tutti i reparti viene fornita una scorta completa di dispositivi di protezione, riservata anche agli operatori sanitari che sono in contatto con i pazienti cosiddetti ‘grigi’, cioè con tampone negativo ma con sintomatologia sospetta e agli operatori sanitari in contatto con i pazienti in attesa di esito del tampone”.

“I kit sono sempre disponibili nei reparti e integrati a richiesta, ogni qualvolta necessario – concludono -. Mai è stata negata la fornitura dei dispositivi di protezione ad alcuno reparto. Si precisa, inoltre, che quasi la totalità degli operatori sanitari è stata già sottoposta alla vaccinazione anti Covid-19”.