+26% di immatricolati, il balzo in avanti dell’Università di Foggia. Limone: “Abbiamo una serie di proposte e otto nuovi corsi in arrivo”

L’Ateneo dauno quinto in Italia per incremento di immatricolazioni e primo in Puglia, confermando il trend in crescita degli scorsi anni. A seguire l’Ateneo Aldo Moro di Bari (+3,8%) e quello di Lecce (+4,4%)

Boom di immatricolati all’Università di Foggia. Sono 3.810 i nuovi studenti che hanno scelto un corso di laurea targato Unifg: il 26,8% in più rispetto al 2019.  Un risultato storico per l’Ateneo dauno, che si classifica quinto in Italia per incremento di immatricolazioni e primo in Puglia, confermando il trend in crescita degli scorsi anni. A seguire l’Ateneo Aldo Moro di Bari (+3,8%) e quello di Lecce (+4,4%).

I dati, ripresi da tutti i principali quotidiani del Paese, fanno riferimento a una rilevazione del Ministero dell’Università, aggiornata allo scorso 15 novembre e riportano le percentuali degli iscritti alle lauree triennali, a ciclo unico e magistrali, rispetto allo scorso anno accademico 2019/2020.

Un exploit che riguarda in particolare gli atenei di provincia e l’intero Mezzogiorno, che registra infatti 8mila matricole in più (+6,6%) rispetto all’anno scorso. In crescita, sebbene più lieve, anche gli atenei del Nord (+5,5%) e Centro (+5,1%). Ed è del +6% il dato complessivo in Italia, segno che la pandemia non ha influito sulla scelta di proseguire con gli studi universitari dopo il diploma.



In questo articolo:


Change privacy settings