Mafia foggiana, sul web un’assemblea pubblica. “Mettiamoci insieme, è tempo di riprendersi il futuro e costruire il presente”

“Il 28 novembre alle 17 a Foggia, in diretta sulla piattaforma Zoom, si terrà un’assemblea pubblica per parlare di mafia”. Lo riportano in una nota, gli organizzatori Lucia Aprile de “La società civile” e Antonio De Sabato di “Possibili Scenari – Uniti da Foggia”. “Interverranno numerosi ospiti ed esperti del fenomeno mafioso – scrivono -. È doveroso dare un segnale forte in tutta la città soprattutto in questo momento storico, nel quale la lotta alla mafia necessita di una spinta ancor più forte e costante, che non sia fatta solo da slogan. La cittadinanza è invitata a partecipare compatta. È giunto il momento in cui ognuno si assuma le proprie responsabilità. Non afferrare la mano che è stata tesa dal procuratore Cafiero De Raho che ha dichiarato la Quarta Mafia nemico numero 1 dello Stato, sarebbe imperdonabile. Sostituire la mentalità della delega, quale strumento unico di lotta alla mafia, con un impegno collettivo coraggioso. Perché come dice don Ciotti, solo insieme ci possiamo salvare: non solo dalle pandemie ma anche dalle mafie, dalle ingiustizie e da tutte le divisioni che tolgono dignità, speranza e futuro. Mettere da parte polemiche ed evitare strumentalizzazioni politiche ogniqualvolta si parla di infiltrazioni mafiose nella cosa pubblica. Dobbiamo metterci insieme, reti sociali, informazione, imprese, cittadini, magistratura, forze dell’ordine e soprattutto la politica. È tempo di riprendersi il futuro e costruire il presente decidendo dove e con chi stare”.



In questo articolo:


Change privacy settings