Vicepresidenze e tanti candidati sindaci meridionali. Casanova e Altieri dopo l’ufficialità di Fitto: “La Lega avrà ruolo e peso importanti”

“Il centrodestra ha individuato la squadra migliore per vincere le elezioni nelle Regioni che andranno al voto a settembre e, soprattutto, portare il buongoverno in quelle che oggi sono male amministrate dalla sinistra”, osserva l’europarlamentare salviniano

Tutti felici e contenti nel centrodestra dopo l’ufficializzazione di Raffaele Fitto candidato presidente della Regione Puglia e dopo mesi di lotte, anche aspre. La Lega ha dovuto accettare i nomi imposti dagli alleati, che non hanno tergiversato mai di una virgola al tavolo, restando fermi sui loro candidati governatori, Raffaele Fitto per la Puglia meloniana e Stefano Caldoro per la Campania berlusconiana.

A Matteo Salvini vanno le vicepresidenze e una manciata di candidati sindaci in città importanti del Mezzogiorno per puntellare il suo progetto di Lega nazionale, che esce comunque molto ridimensionato da questi accordi. In Puglia la Lega avrà Andria, ma non Trani, che pure avevano richiesto, ma dove è fortissimo il sindaco uscente Amedeo Bottaro e serve un candidato più moderato. In Basilicata avrà Matera, mentre nel profondo Sud l’importante fortino di Reggio Calabria.

È soddisfatto l’europarlamentare Massimo Casanova, amico storico del Capitano, spesso di casa nel Foggiano. “Il centrodestra ha individuato la squadra migliore per vincere le elezioni nelle regioni che andranno al voto a settembre e, soprattutto, portare il buongoverno in quelle che oggi sono male amministrate dalla sinistra. Come Lega al Sud abbiamo lottato per il rinnovamento, facendoci rappresentanti delle ragioni e della passione di tanti uomini e donne che vogliono riprogettare un futuro migliore dopo disastri e fallimenti targati centrosinistra. Una battaglia che abbiamo portato avanti con lealtà, trasparenza e voglia di cambiare le cose, salvaguardando l’unità, che resta valore imprescindibile.

In ragione di ciò eravamo consapevoli del fatto che stare in una coalizione implica la necessità di raggiungere punti di equilibrio. Sono lieto pertanto di annunciare che la Lega moltiplicherà e rafforzerà il suo coinvolgimento ed impegno nel Mezzogiorno d’Italia, dove si appresta a mettere a disposizione della coalizione idee, modalità di amministrare, uomini e donne capaci e appassionati, per riammagliare sempre più il Paese nel nome del buongoverno. Non solo, perché i partiti tutti si sono impegnati a prestare grande attenzione al momento della compilazione delle liste a tutti i livelli: saranno di qualità sotto ogni aspetto”, spiega in una nota.

E annuncia: “Nelle prossime ore chiamerò ed incontrerò i candidati individuati al Sud, terra che mi onoro di rappresentare istituzionalmente e politicamente, per cominciare sin da subito a lavorare per i programmi di Governo nei quali la Lega avrà ruolo e peso importanti, avendo già ampiamente dimostrato di saper ben fare laddove sta amministrando. E ora andiamo a vincere e a liberare il Sud”.

Anche lo sfidante leghista di Fitto, Nuccio Altieri si dichiara pronto a lavorare per la campagna elettorale: “Ho fatto le congratulazioni e un in bocca al lupo a Raffaele Fitto per la grande sfida che lo attende e che ci attende. Dopo 15 anni il centrodestra in Puglia sarà forte, unito e vincente e questo lo si deve in modo particolare alla Lega e a Matteo Salvini. Ora siamo pronti a rendere la Puglia una regione nuova, dove sia facile fare impresa, vivere e lavorare. Una Puglia a zero burocrazia e all’avanguardia nell’attrarre investimenti in un territorio bellissimo che merita di vivere di lavoro e non suddito dei sussidi dei potenti di turno. Daremo alla Puglia e ai pugliesi concretezza, libertà e dignità: questa è la nostra promessa”.





Change privacy settings