“I piccoli doni diventano lievito per poter abbracciare tante persone”. Voci e volti dei volontari per raccontare il bene

Il Banco alimentare della Daunia e la Città dei colori di San Severo protagonisti della nuova puntata del format ideato dal CSV Foggia

Il Banco alimentare della Daunia “Francesco Vassalli” non si è mai fermato. Anzi, durante l’emergenza sanitaria si è impegnato particolarmente a recuperare alimenti da distribuire alle famiglie bisognose, tramite le strutture caritative. 

“Insieme si può”, questo lo slogan che apre il quinto appuntamento di #andratuttobene, il format del CSV Foggia che racconta, con video messaggi, l’attività del volontariato di Capitanata durante la pandemia.

Muniti di guanti e mascherine, i volontari continuano a combattere lo spreco e a recuperare il cibo ancora buono, restituendo nuovo valore, grazie alla generosità di molti cittadini. “Anche nell’emergenza – spiegano – il nostro aiuto concreto continua. Un lavoro quotidiano, per aiutare i più bisognosi e per far fiorire un sorriso. Piccoli gesti d’amore per ricordarci di restare uniti, nonostante le distanze. Aiutaci ad aiutare: soprattutto in questo tempo, il tuo piccolo dono diventerà lievito per poter abbracciare tanti. Insieme possiamo”. 

La quinta puntata di #andratuttobene continua con le ragazze e i ragazzi de La Città dei Colori di San Severo. Scatti e brevi filmati raccontano le loro attività quotidiane in quarantena; cartelloni colorati e sorrisi trasmettono un messaggio di speranza per il futuro. 

“Ci siamo resi conto – sottolineano i volontari dell’associazione, citando papa Francesco – di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma allo stesso tempo importanti e necessari”. Un messaggio per ringraziare “di cuore i nostri ragazzi e le loro famiglie per l’esempio che ci hanno dati. Bravi! Siete l’orgoglio della Città dei colori”. 

“Continueremo, fin quando l’emergenza ci terrà distanti – sottolineano dal CSV Foggia – a raccontare il bene attraverso i volti e le voci dei nostri volontari, con semplicità. È fondamentale diffondere le piccole, buone notizie. Ne siamo sempre più convinti, oggi più di ieri”.





Change privacy settings