Donna riversa sull’asfalto, soccorsa dai poliziotti di Cerignola. Manovra di salvataggio per evitare il soffocamento

Nella serata di ieri, agenti della Polizia di Stato del commissariato di Cerignola, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio, dopo aver effettuato una verifica presso l’abitazione di un arrestato domiciliare, hanno notato una donna riversa a terra in posizione prona sul marciapiede.

Chiesto l’intervento urgente dell’autombulanza a causa delle difficoltà respiratorie della donna, uno degli agenti, indossando i dispositivi di protezione e con l’aiuto di un collega, l’ha girata mettendola in posizione supina.

Con le conoscenze acquisite al corso di primo soccorso, tenendo la testa e girata da un lato, sono riusciti, nonostante la rigidità muscolare della donna a distendere la lingua che si era rigirata in gola e che stava provocando il soffocamento della malcapitata.

Dopo avere effettuato la manovra di salvataggio i poliziotti hanno atteso l’arrivo dell’autombulanza giunta da Trinitapoli, alla quale hanno affidato la persona soccorsa. 



In questo articolo:


Change privacy settings