Club Unesco di Alberona-Monti Dauni: riconfermato il direttivo. Scrocco: “Si lavora all’Agenda 2030”

“Nei prossimi giorni è convocata un’assemblea per mettere a punto la programmazione per l’anno sociale appena iniziato”

Il direttivo del Club per l’Unesco di Alberona – Monti Dauni resta alla guida del Comitato per il prossimo triennio. L’assemblea dei soci, riunita ad Alberona lo scorso 15 dicembre, ha riconfermato anche tutte le cariche: la presidenza alla notaio Orfina Scrocco;  vice presidenza a Giuseppe Lembo e Donatella Casamassa; segretaria Liana Benincaso; tesoriera Velia Curiale; cerimoniere Raffaele Petti; consiglieri Antonella Russo, Domenico Caruso e Michele Galante.

Il Club per l’Unesco di Alberona Monti Dauni, sin dalla sua costituzione, si è distinto per l’elevato numero di manifestazioni, attività culturali che hanno coinvolto i diversi settori delle attività produttive del territorio, le associazioni di volontariato, la scuola: dai seminari e work shop dedicati all’agricoltura sostenibile, alla corretta alimentazione,  alla Giornata dei Diritti; dalle manifestazioni mirate alla valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale  dei Monti Dauni alla organizzazione del Festival della Dieta Mediterranea. Ogni evento, ogni laboratorio ha ospitato personalità di prestigio del mondo della cultura, dello spettacolo, della medicina, e coinvolto sempre più la comunità del piccolo borgo di Alberona. Negli ultimi due anni, con il Festival della Dieta Mediterranea, il Club per l’Unesco di Alberona ha allargato il proprio raggio d’azione e coinvolto anche altri comuni dei Monti Dauni, come Lucera, Troia, Faeto, Celle di San Vito, Roseto Valfortore, Biccari.

La programmazione ha sempre seguito le direttive della FICLU (Federazione Italiana Club Unesco) che recepisce le disposizioni  dell’UNESCO a livello mondiale.  “A partire da quest’anno si lavorerà all’attuazione dell’Agenda 2030 – dichiara la presidente Orfina Scrocco -. Nei prossimi giorni è convocata un’assemblea per mettere a punto la programmazione per l’anno sociale appena iniziato. Da quest’anno il Club per l’Unesco di Alberona Monti Dauni  – conclude la presidente – sarà strutturato in commissioni tematiche, ed ognuna lavorerà ad un progetto specifico.  Sarà un anno intenso e ricco di eventi dedicati ad un territorio che ha uno straordinario patrimonio ambientale, culturale e paesaggistico che merita di essere sostenuto, tutelato e valorizzato”.