Premiate le eccellenze locali e non solo, “Virgo Fidelis” a Manfredonia per chi si è distinto in senso del dovere

Cerimonia condotta nell’auditorium del “Toniolo” da Emanuela Folliero e Francesco Mogol. Numerose le personalità che hanno ricevuto il riconoscimento

Cerimonia sabato 30 novembre a Manfredonia presso l’Istituto Tecnico Toniolo. Sul palco dell’auditorium della scuola, il “Premio Virgo Fidelis” assegnato a chi porta avanti il proprio lavoro con senso del dovere. A condurre l’evento Emanuela Folliero e Francesco Mogol.

Emozionato il panettiere di Monte Sant’Angelo, Donato Taronna, recentemente insignito a Matera tra i migliori d’Italia nel suo mestiere. “Ho avuto l’onore di premiare il Comandante provinciale dei Carabinieri di Foggia Nicola Lorenzon“. Quest’ultimo assente per sopraggiunti impegni, per questo il premio è stato ritirato dal Tenente Colonnello Nicola Abbasciano.

Il “Premio Virgo Fidelis” è stato organizzato dall’Associazione Nazionale Carabinieri – Sezione Gen. R. Castriotta di Manfredonia che in questa quarta edizione si è fregiato anche del patrocinio della “Presidenza del Consiglio dei Ministri” oltre a quelli della Regione Puglia, del Parco del Gargano, della Provincia di Foggia, della Città di Manfredonia e del Gal Daunofantino.

“Virgo Fidelis” vuole al tempo stesso rendere onore alla Patrona dell’Arma, riconosciuta tale subito dopo l’ultimo conflitto mondiale con la proclamazione avvenuta nel 1949 da parte di Pio XII che ne fissò la festa religiosa al 21 novembre.

Intervallate da alcuni momenti di spettacolo, sono state premiate numerose figure di rilievo della cultura, dell’imprenditoria e delle forze armate.

Nella lista dei premiati don Maurizio Patriciello, parroco a Caivano (Na); Francesco Marino, capitano di vascello sulla San Marco; Luisa Fantasia, moglie di una carabiniere che indagava su un traffico di droga, brutalmente ucciso nel 1975; Pierpaolo Limone, Magnifico Rettore dell’Università di Foggia; Michele Giuliani, d.g. Irccs Casa Sollievo della Sofferenza; Vittoria Gualano, responsabile attività e politiche sociali Comune di S. Marco in Lamis; Antonietta D’Anzeris, maestra e volontaria nel sociale; Tommaso Fabrizio, direttore S.C. chirurgia plastica Irccs Crob di Rionero in Vulture; Domenico Dragone, dirigente medico Neuropsichiatria infantile Asl Benevento e componente Consulta Disabilità Regione Campania; Raffaele Pio de Nittis,imprenditore; Francesco Squillace, responsabile area emergenza sanitaria per la riorganizzazione del servizio in Puglia; Michele Di Bari , Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione al Ministero dell’Interno.