“Questa vita è Solo Mia, l’amore non uccide”. In Sala Fedora l’evento clou della Giornata contro la violenza sulle donne

L’incontro, organizzato dal Comune di Foggia, in collaborazione con il CSV Foggia, affronterà – con l’aiuto di esperti – il tema degli abusi e della rinascita possibile, partendo dalle pagine dell’ultimo libro di Annalisa Graziano

“Questa vita è Solo Mia. #lamorenonuccide”. Questo il titolo dell’evento organizzato nella “Sala Fedora” del Teatro Giordano dal Comune di Foggia, in collaborazione con il CSV Foggia, per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2019. 

L’appuntamento è in programma il 25 novembre, alle ore 18.30, per un pomeriggio di riflessione e di dibattito. L’evento, ideato dall’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con gli Assessorati all’Istruzione e alla Legalità, pone al centro i temi della disuguaglianza di genere, della violenza e del difficile percorso di rinascita, partendo dalle pagine di “Solo Mia”, l’ultimo romanzo della giornalista foggiana Annalisa Graziano. 

Interverranno il sindaco di Foggia, Franco Landella; l’assessore alla Cultura, Anna Paola Giuliani; l’assessore all’Istruzione, Claudia Lioia e l’assessore alla legalità, Cinzia Carella. Dopo la performance dell’artista Daniela d’Elia, porteranno le loro testimonianze il procuratore capo di Foggia, Ludovico Vaccaro; il direttore dell’UlEPE Foggia, Mirella Malcangi e il funzionario dello stesso ufficio, Vincenza Rainone; la presidente dell’associazione Misericordia di Foggia, Laura Pipoli e l’autrice del libro. Le conclusioni sono affidate alla docente Antonietta Lelario. 

“Quello della violenza di genere – sottolineano gli organizzatori – è prima di tutto un problema culturale. Un primo elemento di prevenzione, imprescindibile è dunque rappresentato da un necessario cambiamento a livello sociale, che consenta una reale emersione del fenomeno e riconosca e valorizzi la differenza, la reciprocità dei ruoli tra uomo e donna nonché le risorse di ognuno. Eventi come questo rappresentano un tassello importante, nella misura in cui si pongono l’obiettivo di informare e sensibilizzare la cittadinanza sul tema della violenza domestica e sui segnali per riconoscerla”. La cittadinanza è invitata. 





Change privacy settings