A Foggia la cerimonia d’investitura dei Cavalieri del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Evento in Cattedrale

Il rito, che nel corso dei secoli è riuscito a mantenere intatto il suo grande fascino e la sua solennità, si svolgerà domenica 17 novembre alle 16:30

Il 17 novembre presso la Cattedrale di Foggia si terrà una cerimonia d’Investitura di Cavalieri dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Rispettando un rito che nel corso dei secoli è riuscito a mantenere intatto il suo grande fascino e la sua solennità si svolgerà la cerimonia di investitura di Cavalieri dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme per le Delegazioni di Foggia – Bovino e San Severo, a Foggia domenica 17 novembre nella Basilica Cattedrale con inizio alle 16,30.

La cerimonia sarà presieduta dal Priore della Sezione Foggia l’arcivescovo Metropolita di Foggia – Bovino Mons.Vincenzo Pelvi.
Riceveranno l’investitura a cavaliere don Luca Di Domenico, Alessandro Specchiulli, Francesco Angelone, Gennaro Greco, Pasqualino Festa e Vincenzo Manuppelli. Riceveranno la promozione a
Commendatore don Roberto De Meo, la promozione a Cavaliere di Gran Croce S. E. Notaio Ferdinando Parente Luogotenente per l’Italia Meridionale Adriatica.
Alla cerimonia presenzieranno il Luogotenente d’Onore S. E. Cav. di Gran. Croce Rocco Saltino ed il Preside della Sezione di Foggia Francesco Saverio Lozupone.
Nel corso della cerimonia si farà memoria della connotazione fortemente religiosa dei Cavalieri che mentre un tempo difendevano il Santo Sepolcro di Gerusalemme con le armi, oggi – invece – lo assistono con le opere di carità. Un concreto impegno, quello dei Cavalieri, che, oggi, consiste in un
aiuto concreto ai cristiani di Terra Santa con iniziative forti di solidarietà, con percorsi di fede, pellegrinaggi e manifestazioni benefiche. Finalità primaria dell’Ordine è il sostegno economico al Patriarcato Latino di Gerusalemme, amministrato dall’Arcivescovo Mons. Pierbattista Pizzaballa, e la formazione dei ragazzi cristiani di quella parte di mondo, le cui rette scolastiche sono sostenute, con volontaria contribuzione ed autotassazione dagli oltre quaranta mila membri dell’Ordine in tutto il mondo.

Sabato 9 novembre ci sarà la veglia delle armi presso la Chiesa di S. Maria della Pietà in San Severo, nel corso della quale saranno benedette le insegne ed i mantelli dei neo Cavalieri incardinati nella Luogotenenza per l’Italia Meridionale Adriatica dell’Ordine.

Notizie storiche sull’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. L’Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro nacque per difendere e sostenere gli scopi delle Chiesa. Nel 1099, subito dopo la conquista di Gerusalemme da parte cristiana, con la crociata capeggiata da
Goffredo di Buglione, si rese necessaria la guardia al Santo Sepolcro, il luogo più sacro della Terra Santa. Un gruppo di crociati assunse così l’onere di guardia e difesa del Santo Sepolcro. Ma solamente nel 1114 tale gruppo fu costituito in un vero e proprio Ordine grazie al Patriarca di
Gerusalemme, Arnolfo, il quale comandò loro di osservare la regola agostiniana. L’insegna raffigura la croce di Goffredo di Buglione e compariva già durante la prima crociata, sventolando poi nel 1099 sulle Torri di Gerusalemme nel giorno della sua conquista. Si tratta di una croce rinforzata da altre quattro piccole croci, inserite nei riquadri delimitati dai
bracci della croce principale; il suo colore è il rosso, come il colore del sangue di Cristo, mentre le croci in totale sono in numero di cinque, come le piaghe di Cristo. Questa croce trionfa in campo bianco e tuttora risalta sul bianco mantello dei cavalieri del Santo Sepolcro. Oggi l’Ordine è un’associazione impegnata nell’assistenza ai fratelli in Terra Santa: si distingue per l’autodisciplina, la generosità e la pratica dell’apostolato laico al servizio della Chiesa, aiutando i bisognosi e testimoniando il sentimento cristiano con la propria condotta. A capo dell’Ordine, dal 1496, si trova il sommo pontefice, che dal 1949 ha delegato a rappresentarlo
in tale istituzione un cardinale del collegio cardinalizio, col titolo di Gran Maestro. L’attuale Gran Maestro dell’Ordine è dal 29 agosto 2011 il cardinale Edwin Frederick O’Brien.