“Vieste in Love”, in 50mila dichiarano amore eterno alla città di Cristalda e Pizzomunno

“Solo la prima tappa di un percorso che ci vedrà protagonisti anche il prossimo anno con altre iniziative che avranno un unico obiettivo: allungare la stagione ed esaltare l’attaccamento al Gargano”

50mila spettatori, 10 giorni di eventi, oltre 70 manifestazioni, 5 mila persone nella serata inaugurale, almeno 1000 a piazzetta Petrone per il concerto dedicato alle musiche di Ennio Morricone, 1500 persone per Solfrizzi e Stornaiolo, 5000 presenze per Love Circus, 1500 atleti per la Vieste Night Run, 400 attività commerciali  che hanno personalizzato i propri ambienti lavorativi con iniziative a tema. Sono i numeri della prima edizione di Vieste in Love che ha chiuso i battenti con un bilancio più che positivo.

Tutti innamorati pazzi di Vieste. Del suo mare, della cultura, del cibo, della sua gente. La prima edizione di Vieste in Love è stato un successo che va ogni previsione della vigilia. Una settimana ricca di eventi che hanno fatto registrare un notevole aumento di turisti, in un periodo che abitualmente segna la fine delle vacanze. Invece, quest’anno, grazie a questa kermesse voluta dall’amministrazione comunale e organizzata dall’Agenzia  Studio 360, le cose sono andate diversamente per la gioia degli operatori turistici e dei commercianti che hanno lavorato a pieno ritmo fino a domenica 8 settembre. Un evento molto apprezzato anche dai viestani che mai come in questa circostanza hanno vissuto in modo straordinario l’intera settimana.

Vieste in Love ha trasformato la città di Cristalda e Pizzomunno nella città dell’amore eterno. Un amore declinato in mille modi: per la natura e il territorio, per gli animali e i bambini, per lo sport, il sociale, la musica e lo spettacolo. Un esperimento positivo di destagionalizzazione del turismo.  La luna artistica di Luke Jerram che ha illuminato e attratto tanta gente in piazzetta Petrone, le luci e i fuochi nel mare, il concerto dell’Orchestra Filarmonica Pugliese dedicato a Ennio Morricone, la rappresentazione teatrale su Cristalda e Pizzomunno, i tanti artisti di strada che hanno animato l’intera città, la Vieste Night Run che ha toccato i luoghi più belli e caratteristici di Vieste e dove hanno preso parte centinaia di atleti tutti vestiti di rosso, fino allo spettacolo di Solfrizzi e Stornaiolo.

“Un’emozione fortissima, una bella sensazione. La città – ha rimarcato il sindaco, Giuseppe Nobiletti – si è vestita d’amore, oltre ai tanti turisti, quello che mi ha colpito maggiormente è stata la massiccia presenza dei nostri concittadini che hanno dato il proprio apporto”. “Crediamo nella destagionalizzazione turistica, e Vieste in Love – ha aggiunto l’assessore al Turismo, Rossella Falcone – è stata solo la prima tappa di un percorso che ci vedrà protagonisti anche il prossimo anno con altre iniziative che avranno un unico obiettivo: allungare la stagione ed esaltare l’amore per Vieste e il Gargano. Vieste in Love ha fatto registrare numeri da capogiro. Ringraziamo gli organizzatori e tutti coloro che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’evento che ripeteremo anche nel 2020, sempre la prima settimana di settembre, perchè da noi l’estate non finisce il 31 agosto”.



In questo articolo: