Allerta caldo, bollino rosso del ministero Salute in 27 città. A Foggia si sfiorano 40 gradi

Il picco è previsto tra venerdì e sabato sulle zone interne di Sicilia, Sardegna, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia

Aumenta in caldo in Italia e nel bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute spuntano i primi bollini rossi, che indicano il massimo livello di rischio per la salute di tutta la popolazione, non solo quindi per le fasce più deboli. Ventisette le città monitorate.

Come oggi, anche domani e dopodomani il livello più alto di rischio, il 3 (in una fascia che parte da 0) è stato assegnato a Campobasso e Perugia dove sarà ancora caldo record. Il bollino arancione (livello 2), che invece indica il rischio per la fascia più suscettibile della popolazione, è spettato, solo domani, a Bari (come oggi) e Palermo. Bollini verdi invece, quindi nessun rischio caldo, anche domani e dopodomani per Milano, Firenze e Torino, mentre Napoli anche domani è contrassegnata con il bollino giallo che indica condizioni di pre-allerta caldo. La capitale, invece, anche domani è da bollino verde, giallo giovedì. Per venerdì le previsioni di 3bmeteo.com indicano l’arrivo di una seconda ondata di calore, che interesserà soprattutto il Centrosud, con punte di 38-40 gradi, ma anche il Nord sebbene in parte attenuata. Il picco è previsto tra venerdì e sabato sulle zone interne di Sicilia, Sardegna, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia.

Ecco le previsioni per i prossimi giorni

Mercoledì: L’anticiclone africano mantiene i suoi massimi tra la Sicilia e le regioni meridionali peninsulari. Sarà su questi settori che avremo le temperature più elevate. Al Nord, sulle regioni centrali e la Sardegna farà caldo ma senza eccessi anche se sarà afoso in pianura. Al Nord previste massime tra 25 e 31°C con città più calde in Veneto ed Emilia Romagna con Bologna, Modena, Reggio Emilia, Veneziatra le più afose. Al Centro previste massime tra 25 e 32°C con città più afose Pisa, Firenze, Grosseto, Perugia, Terni e Roma. Al Sud previste massime tra 28 e 35°C con città più calde Foggia, Cosenza, Catania e Lecce, tra le più afose afose Napoli e Trapani.

Giovedì: L’anticiclone africano tende a irrobustirsi nuovamente a partire da ovest, le temperature aumentano un po’ ovunque con valori più alti sulle Isole Maggiori e l’estremo Sud. Al Nord previste massime tra 26 e 33°C con città più calde Bologna, Modena, Reggio Emilia, Venezia dove avremo anche condizioni afose. Al Centro previste massime tra 25 e 32°C con città più calde Firenze, Grosseto, Perugia, Terni e tra le più afose ancora Pisa e Roma. Al Sud previste massime tra 28 e 37°C con città più calde Foggia, Cosenza, Catania e Lecce, molto afose Napoli e Messina.

Venerdì: aria rovente invade nuovamente il bacino centrale del Mediterraneo conquistando la Sardegna, le regioni centrali e la Sicilia. Le temperature aumentano ulteriormente. Al Nord previste massime tra 28 e 34°C con città più calde Milano, Bologna, Modena, Reggio Emilia, Venezia dove ci sarà anche tanta afa. Al Centro previste massime tra 27 e 39°C con città più calde Sassari, Firenze, Grosseto, Perugia, Terni, Roma, punte non escluse di 40° in Toscana, Umbria e in Sardegna. Al Sud previste massime tra 29 e 38°C con città più calde Foggia, Cosenza, Catania e Lecce, molto afose Napoli, Caserta e Messina.

Seguici su Facebook, clicca qui -> http://www.facebook.com/immediatonet